annulla
Visualizzazione dei risultati per 
Cerca invece 
Intendevi dire: 
12 Ottobre 2017

Riportiamo le piante in casa per la stagione invernale

salva

La bella stagione è ormai terminata, le temperature si sono notevolmente abbassate e le ore di luce sono diminuite raccorciando le giornate. L’inverno è alle porte: avete già provveduto a riportare le piante in casa? Quest'operazione è fondamentale per proteggere le vostre piante dalle rigide temperature invernali. Bastano pochi semplici accorgimenti per mantenere le vostre piante sane anche durante la stagione fredda. Ecco come procedere.

 

 

Pulire le piante

Come prima cosa, bisogna provvedere alla pulizia delle piante dopo la loro permanenza all’esterno. Con un getto d’acqua laviamo la chioma delle piante. Con un po’ di pazienza, potremmo anche ripulire dalla polvere le foglie, con un panno umido. L’utilizzo di un prodotto lucidante fogliare, infine, le renderà ancora più belle, lucide e splendenti. Eliminiamo le foglie secche e i rametti rotti eventualmente presenti.

 

Controllare se sono presenti insetti o malattie

Controlliamo, inoltre, l’eventuale presenza di insetti o malattie. La pianta va ispezionata minuziosamente, poiché insetti come le cocciniglie si nascondono in ogni angolino della pianta: all’intersezione delle foglie sul tronco ad esempio, o nella zona del colletto, alla base del tronco. Sempre meglio non introdurre in casa insetti, che con la temperatura favorevole interna troverebbero l’ambiente ideale per svilupparsi e riprodursi a dismisura. In caso di presenza, sia di insetto che di malattia, eseguiamo immediatamente un trattamento mirato con un prodotto insetticida o fungicida, ancor prima di spostare la pianta.

81 riportare piante in casa_fumaggine.JPGfoglia di Ficus con fumaggine 

Controllare i vasi

Controlliamo i vasi: terra, muschio e altra sporcizia vanno eliminati con un getto d’acqua e l’aiuto di una spazzola di ferro e una spugna ruvida. Anche la base del vaso deve essere controllata con attenzione: è qui che spesso si nascondono insetti o piccole limacce, che vanno assolutamente rimossi prima di riportare la pianta in casa.

Se il vaso presenta crepe o rotture, è il caso di sostituirlo con uno nuovo. La sostituzione del vaso potrebbe essere necessaria anche nel caso la pianta sia cresciuta molto durante i mesi passati all’esterno: quest’operazione può essere rimandata anche alla primavera successiva, prima di riportare le piante all’esterno, ma può essere eseguita anche in questo periodo.

81 riportare piante in casa_vaso.JPG

 

Scegliere il vaso adatto

Solitamente si dice che la circonferenza del vaso debba essere di poco più piccola rispetto alla chioma della pianta. I vasi in coccio sono più stabili di quelli in plastica, tuttavia, per una pianta d’appartamento, il vaso in plastica è sicuramente più comodo e maneggevole, leggero e facilmente spostabile.

Ricordiamoci di utilizzare sempre i sottovasi: servono a raccogliere l’acqua in eccesso che esce dai fori basali del vaso, e a non rovinare il pavimento.

Utilizziamo sottovasi muniti di ruote! da lasciare sotto la pianta anche una volta che è stata posizionata in casa; serviranno per spostarla ogniqualvolta si fanno le pulizie di casa! 

 

Scegliere la posizione adatta

Teniamo sempre presente che le piante non amano gli spostamenti! Per questo motivo, scegliamo subito la posizione in cui vogliamo tenerle per tutta la stagione fredda, senza doverle spostare altre volte.

Una volta posizionata, la pianta potrà essere trattata normalmente, bagnata all’occorrenza (meno che durante l’estate) ogni qualvolta il terriccio si sia asciugato e mantenuta sana.

 

81 riportare piante in casa.JPGDracaena in salotto 

 

 

Hai realizzato un progetto anche tu? Mostraci le tue creazioni e con i concorsi puoi vincere fino a 200€. Scopri i concorsi attivi in questo momento