annulla
Visualizzazione dei risultati per 
Cerca invece 
Intendevi dire: 
19 Luglio 2017

I consigli di Max: come potare una siepe in forma obbligata

di Max79
salva

La siepe può tracciare il confine di una proprietà e migliorarne la privacy, delineare delle zone ben precise oppure ancora dividere delle aree del giardino.

Una siepe non è necessariamente da intendersi come una barriera che non fa vedere oltre: questo tipo di pianta può essere alta anche solo poche decine di centimetri.

Le piante da siepe non hanno bisogno di grandi cure o di grandi abilità di giardinaggio, tuttavia meritano delle attenzioni particolari in certi periodi dell'anno.

Una delle operazioni indispensabili è sicuramente la potatura, che deve essere fatta nel modo corretto per permetterle di crescere forte e vigorosa.

Una siepe può essere mantenuta principalmente in due modi: in forma libera oppure obbligata.

20170719_083739-iloveimg-compressed.jpgSiepe in forma libera. Risulta più naturale ma anche più ingombrante. In foto Prunus lusitanica20170719_083705-iloveimg-compressed.jpgSiepe in forma obbligata. Maggior senso di rigidità, ma può essere tenuta più contenuta sia in larghezza che in altezza. In foto Ligustrum ovalifolium.

Nella potatura in forma libera le piante vengono potate assecondando il loro portamento naturale.

Nella potatura in forma obbligata le piante vengono cresciute con una forma rigida ben precisa: la più diffusa è quella a parallelepipede tipica delle siepi di confine.

Ora vi spiego come potare una siepe formale, evitando gli errori tipici di chi non lo fa di mestiere. Si tratta di errori che si notano in particolare sulla parte superiore, facendola sembrare come delle onde del mare invece che una linea dritta.

 

Per prima cosa tagliate i laterali della siepe scegliendo delle attrezzature adatte.20170719_084513-iloveimg-compressed.jpgSiepe di Photinia x fraseri "Red Robin". I laterali sono stati tagliati con delle cesoie tagliasiepi.

Successivamente tagliate la parte superiore. Procuratevi quindi una corda e qualche canna di bambù.20170719_084354-iloveimg-compressed.jpgCorda e canne di bambù. Da non dimenticare gli attrezzi per il taglio. In foto cesoie da potatura e forbici tagliasiepe.

Fate penetrare le canne di bambù nel terreno per qualche centimetro, distanti tra di loro 4/5 metri. Legate la corda ai bambù: vi servirà per creare una linea di taglio perfettamente orizzontale.20170719_084712.jpgLa corda ci crea la linea da seguire per il taglio della parte superiore della siepe.

Se la siepe è troppo alta aiutatevi con una scala. A questo punto non vi resta che seguire la corda e il gioco è fatto!!

20170719_085049-iloveimg-compressed.jpgParte di siepe tagliata seguendo la corda.

 Solo logo Fondazione alta qualità - Copia.jpg

Hai realizzato un progetto anche tu? Mostraci le tue creazioni e con i concorsi puoi vincere fino a 200€. Scopri i concorsi attivi in questo momento