annulla
Visualizzazione dei risultati per 
Cerca invece 
Intendevi dire: 
21 Settembre 2017

I consigli di Diego: la talea di falso gelsomino

salva
0 E' utile

Abbiamo già parlato della moltiplicazione per talea, un metodo piuttosto semplice per ricreare una nuova pianta partendo da un rametto. Con alcune piante questo metodo non garantisce buoni risultati, con altre sì, ma a condizioni ambientali difficili da replicare a casa, con altre ancora invece il metodo funziona benissimo ed è facilmente realizzabile a casa. Una di queste piante è il falso gelsomino, pianta rampicante che molti hanno sul balcone e che ci regala una splendida e profumatissima fioritura bianca.

 

La talea di gelsomino può essere eseguita tranquillamente da luglio in avanti fino a settembre, dipende dalla stagione. Perché la tua talea abbia successo, la tua pianta madre deve essere in salute e vegetare bene. Dovrai concentrarti sui rami giovani maturi, vale a dire quei rami di colore marrone chiaro che hanno una consistenza legnosa e non più erbacea. Io utilizzo le cime vigorose: ne utilizzo però solo la base, scartando la parte che tende al verde, troppo giovane.

20170914_114203.jpgPreleva questi rami, scarta la parte più erbacea

La talea, per vivere, ha bisogno delle foglie. Le foglie tuttavia perdono acqua e la fanno morire per disidratazione. C'è bisogno di raggiungere un compromesso: lascia due foglie per talea, e posiziona poi le tue talee in un ambiente che rallenterà la traspirazione di acqua. Puoi ricreare queste condizioni artigianalmente utilizzando un sacchetto di cellofan trasparente, che capovolgerai sul vaso e chiuderai con un elastico.

20170831_084528.jpgLa talea deve avere due foglie e un lungo pezzetto di ramo20170914_114851.jpgInserisci tutto il rametto in terra20170914_114937.jpgCopri con il sacchetto

Non esporre il tuo vasetto al sole diretto, ma lascialo all’ombra e controlla periodicamente che non ci sia un ristagno eccessivo di acqua. Ogni settimana toglierai il sacchetto per controllare la radicazione: prova a tiare molto delicatamente la tua talea: se oppone resistenza vorrà dire che ha radicato. A questo punto elimina il sacchetto e coltiva la tua nuova piantina. Un ultimo accorgimento: vista la stagione, se la temperatura scende sotto i 20°C ritira le tue talee in casa. 

 

Alla prossima!

Fondazione-Minoprio.jpg

Hai realizzato un progetto anche tu? Mostraci le tue creazioni e con i concorsi puoi vincere fino a 200€. Scopri i concorsi attivi in questo momento