annulla
Visualizzazione dei risultati per 
Cerca invece 
Intendevi dire: 
5 Aprile 2017

I consigli di Diego: come scegliere il terriccio

salva
0 E' utile

Dopo averti parlato delle 4 regole fondamentali per rinvasare una pianta, ora ti insegnerò come scegliere il terriccio. 

In commercio esistono svariati tipi di terriccio e agli occhi dei meno esperti ciò può generare confusione: grazie ai miei consigli scegliere il terriccio giusto diventerà un gioco da ragazzi!

 

Da cosa è composto il terriccio e a cosa serve?

Il terriccio è solitamente costituito da torba mischiata a compost e fibra di cocco, con aggiunta di materiale drenante tipo pomice, perlite etc. (i sassolini, per intenderci).

So già cosa ti stai chiedendo: perché non utilizzare la terra presa da un campo? La risposta è semplice: primo, è vietato e secondo, la terra presente nei campi è molto spesso argillosa. Avete mai sollevato un vaso pieno di argilla? La torba, anche bagnata, è sicuramente più leggera di un vaso di pari misura colmo di argilla.

Ma c’è un terzo fattore che, sicuramente, è il più importante: il terriccio, se è buono, garantisce un giusto rapporto tra aria e acqua, favorendo uno sviluppo uniforme delle radici e aiutando l’eliminazione dell’acqua dal vaso quando questa diventa troppa (soprattutto in momenti piovosi).

 

20170330_085109.jpga sinistra un vaso rimpito di argilla, a destra uno riempito di terriccio che drena meglio e più velocemente

 

Come scegliere il terriccio in base alle dimensione del vaso? 

1. Più il vaso è grande più i pezzi di torba e i sassolini utilizzati devono essere grossi: se il vaso è grande c’è infatti bisogno di drenare più acqua. Viceversa, in un vaso piccolo il materiale drenante dovrà essere di dimensioni più ridotte.

 

20170330_084440.jpgQuesto terriccio può andare bene per vasi medio grandi dal diametro 15 al 24.

20170330_084512.jpg

Come scegliere il terriccio in base al tipo di pianta?

  • Per piante acidofile (camelia, azalea rododendro) il vostro terriccio dovrà essere composto da sola torba. Assicuratevi poi che il pH abbia un valore compreso tra 3 e 4. 
  • Per le piante annuali (gerani, viole etc.) vanno bene terricci universali fini. Il ciclo di queste piante è corto: ecco perchè potete tranquillamente utilizzare dei prodotti più economici.
  • Per le piante perenni a ciclo lungo ( gelsomino, viburni, etc.) scegliete dei terricci con i sassolini: sono più indicati e garantiscono il drenaggio nel tempo.

 

Ora tocca voi, sbizzarritevi a rinvasare le vostre piante!

Solo logo Fondazione alta qualità - Copia.jpg

Hai realizzato un progetto anche tu? Mostraci le tue creazioni e con i concorsi puoi vincere fino a 200€. Scopri i concorsi attivi in questo momento