annulla
Visualizzazione dei risultati per 
Cerca invece 
Intendevi dire: 
30 Agosto 2018

Divertirsi in giardino aspettando il back to school

Settembre è ormai alle porte e i nostri bimbi si preparano per il ritorno sui banchi di scuola. Sono certa che molti di loro staranno già sbuffando mentre finiscono gli ultimi compiti, ma noi possiamo aiutarli ad affrontare il nuovo anno scolastico con tanta energia e vitalità! Come fare? Creando per loro divertenti angoli dove giocare e studiare all’aria aperta: potranno prepararsi tranquilli e sereni, godendosi gli ultimi giorni d’estate in giardino. Noi “grandi” non dovremo far altro che metterci un po’ di creatività. Lasciatevi ispirare!!!

 

La casetta verde

I papà più ambiziosi (e laboriosi) potranno far felici i loro bambini costruendo una casetta come quella delle favole, tutta ricoperta di foglie! Prima di tutto si deve progettare la struttura portante che può essere in legno o in profilati d’alluminio. Poi, con una semplice rete da massetto in acciaio, si andranno a formare le “pareti” sulle quali far arrampicare la vegetazione: io trovo perfetto il Parthenocissus quinquefolia, meglio noto come vite canadese, che si tinge di rosso in autunno facendo così cambiare l’intero aspetto della casetta. Una volta completato, possiamo arredare il nostro capolavoro con un tavolino pieghevole e una panchina fatti su misura per i nostri bimbi. Il successo è assicurato: anche fare i compiti sarà un divertimento!CASETTA VERDE WEB.jpgCome in una fiaba - Federica Cornalba

Il gioco della campana

Chi se lo ricorda? Io ci giocavo nel cortile dove abitava la mia amica Paola: bastava un gesso, e il divertimento era assicurato per tutto il pomeriggio! Perché allora non lo proponiamo anche ai nostri bambini? Possiamo creare il tappeto di gioco insieme a loro, prendendo dei passi giapponesi che andremo semplicemente a colorare con vernici per esterno dalle tinte vivaci. Una volta pronti, basterà dipingere su ognuno il numero, e poi collocarli alla giusta distanza. Tra un compito e l’altro, giocare a campana servirà a sgranchire le gambine e alleggerire la mente: non c’è niente di più indicato per apprendere al meglio!

 

COLLAGE-CAMPANA-WEB.jpgIl gioco della campana 2.0 - someting2offer.com e Leroy Merlin

Il giardino sensoriale

Lavorare la terra e raccoglierne i frutti è una delle attività più rilassanti che ci siano, e per i bambini è anche una delle più formative: imparano soprattutto che la verdura non è solo un prodotto da acquistare, ma un vegetale che vive grazie alle loro cure. Nel giardino sensoriale si può annusare, si possono ammirare i colori, assaggiare i sapori, ascoltare i suoni e i silenzi della natura, si possono toccare le piante…insomma: si può imparare divertendosi. Ed è semplicissimo realizzare quest’aula a cielo aperto: bastano una fioriera per orto, del terriccio specifico, e i semi degli ortaggi che preferiamo. I nostri bambini ne saranno entusiasti!

 

GIARDINO SENSORIALE.JPGIl giardino sensoriale - pinterest.it

La capanna dell’esploratore

Quando ero piccola avevo la fortuna di poter giocare dai nonni in cascina, dove c’era una capanna tutta per me: ero orgogliosa del mio spazio da esploratore, e ricordo che anche fare i compiti era più divertente sotto quella tenda a righe. Per costruirla ci vogliono dei semplici listelli in legno che formeranno la struttura, e una tovaglia cerata antimacchia che, usata in modo creativo, riparerà lo spazio anche dalla pioggerellina leggera. Con dei cuscini colorati e un contenitore (il tavolino Lipari è perfetto) i nostri bambini avranno tutto quel che serve per vivere tante belle avventure…e fare i compiti con più entusiasmo!

 COLLAGE-CAPANNA-WEB.jpgLa capanna dell'esploratore - etsy.com e Leroy Merlin

L’alfabeto vegetale

Imparare divertendosi è sicuramente il modo migliore per ricordare le cose. Ai bimbi più piccoli, per esempio, potremmo insegnare l’alfabeto stando all’aria aperta: scegliamo dei vasi colorati in cui piantare arbusti, erbacee perenni e piante aromatiche, poi prepariamo le targhette per le lettere e quelle che descrivono la caratteristica più significativa di ogni piantina. Possiamo usare dei pannelli in legno da tagliare nelle dimensioni desiderate, e quindi colorarli con delle vernici da esterno. Sarete orgogliosi di sentire l’alfabeto dei vostri bambini: A di aneto, B di basilico, C di camomilla…

 ALFABETO-VEGETALE WEB.jpgAlfabeto vegetale - Federica Cornalba

Sono riuscita a contagiarti? Perché non ci racconti cosa hai realizzato per i tuoi bimbi? Magari hai anche qualche altra bella idea da condividere. Aspettiamo il tuo contributo! 

Hai realizzato un progetto anche tu? Mostraci le tue creazioni e con i concorsi puoi vincere fino a 200€. Scopri i concorsi attivi in questo momento