annulla
Visualizzazione dei risultati per 
Cerca invece 
Intendevi dire: 
6 Giugno 2017

Creare un davanzale fiorito sul balcone

salva

Se non avete ancora provveduto, colorate il davanzale del vostro balcone con i fiori! Un balcone fiorito, nel grigiore della città, ravviverà l’aspetto della vostra casa.

 42 fioriera montagna.jpg

 

Se avete un balcone luminoso e soleggiato per almeno mezza giornata, le piantine ornamentali da poter scegliere sono molte. Considerate sempre il tipo di portamento e lo sviluppo delle piante scelte, che non siano troppo ingombranti per lo spazio in cui le sistemerete e per le dimensioni dei vasi scelti.

Solitamente si opta per piantine a portamento ricadente o comunque basse, tappezzanti, che andranno a creare un cuscino di fiori. Il loro sviluppo deve essere, comunque limitato, l’ideale per il davanzale di un balcone.

Sistemate i vasi in modo tale che siano ben fissati al davanzale, in tutta sicurezza, per far sì che non cadano! Scegliete portavasi adatti al davanzale del vostro balcone: ne esistono di dimensioni e forme diverse.

Ricordatevi di utilizzare anche i sottovasi! Necessari a raccogliere l’acqua in eccesso che sgronda dai fori di drenaggio dei vasi… altrimenti colerebbe ai piani inferiori, creando situazioni poco gradevoli, alle volte spiacevoli.

Per il rinvaso delle piante, una volta acquistate, procuratevi argilla espansa da disporre sul fondo del vaso a creare uno strato drenante e dei sacchi di terriccio universale per colmare i vasi.

 

Quali piante possiamo scegliere?

 

Le alternative sono molte; di seguito vi faccio qualche esempio per creare una composizione di fiori su un davanzale soleggiato.

 

Potrete scegliere piantine di campanula (Campanula portenschlagiana): si riempiono di tante campanelle viola per tutta l’estate. Hanno portamento tappezzante, con un’altezza di 15cm circa e diametro di 45-50cm. 41 campanula.jpg

 

Anche l’alisso (Alyssum maritimum) ha sviluppo ridotto (altezza 10-15 cm, diametro 20-30 cm), l’ideale per vasi. Va a formare un cuscino di fiorellini bianchi o viola, fino a settembre. 41 alisso.jpg

 

L’agerato nano (Ageratum houstonianum) è un piccolo cespuglio molto compatto, alto 10-30 cm, che produce per tutta l’estate piccoli capolini azzurri. 41 agerato.jpg

 

La flox (Phlox drummondii) si riempie di fiori dai colori vivaci (dal rosa al viola) fino a ottobre. Le varietà nane non superano i 15cm e hanno portamento compatto, l’ideale per coltivazione in vaso. 41 phlox.jpg

 

La Potunia, ibrido di petunia di ultima generazione, si caratterizza per la sua chioma folta ed eretta, alta 15 cm circa. I fiori sono quelli tipici delle petunie, delicate campanelle vivacemente colorate.

41 potunia.jpg

 

La verbena (Verbena x hybrida) forma cespugli relativamente bassi (15-40 cm) con infiorescenze compatte, composte da fiorellini vivacemente colorati, rosa, rossi, viola. 41 verbena.jpg

 

La Salvia splendens è una specie molto rustica, che produce infiorescenze rosso vivo per tutta l’estate, all’apice delle sue piantine alte 20-35cm. 41 salvia splendens P7280021.JPG

 

Anche piccoli garofanini colorati (Dianthus barbatus) possono essere coltivati facilmente in vaso. Sono un poco più alti, 30-50 cm; in caso di posizione ventosa, sarà necessario fissarli con sostegni. 41 garofanini.JPG

 

Potrete optare per un unico tipo di pianta, a creare una macchia di colore omogenea. Oppure potrete accostare piantine diverse, con portamento simile, ma colore di fiori diverso, abbinandole a piacere ad ottenere un piacevole effetto cromatico.

 

Bagnate le piante regolarmente, in modo tale da mantenere il terriccio umido ma non zuppo d’acqua: ripetete la bagnatura quando, con il dito, sentite che la terra si è asciugata. In estate, nelle giornate più calde, potrebbe essere necessario bagnare i vasi anche ogni giorno. Bagnate sempre alla sera, cioè nelle ore più fresche della giornata, in modo tale da limitare le perdite di acqua per evaporazione.

 

Un po’ di concime specifico per piante fiorite (seguite le dosi indicate in etichetta) andrà aggiunto ad ogni vaso una volta ogni 10 giorni, così da aiutare le piante a fiorire tanto e bene per tutta la stagione estiva. Scegliete un prodotto liquido da diluire nell’acqua dell’innaffiatoio.

 

Man mano che sfioriscono, tagliate i fiori secchi: quest’operazione aiuta la pianta a stimolare l’emissione di nuovi boccioli e prolungarne la fioritura. E’ il caso, in particolar modo, dei garofanini, dell’ageratum e della salvia splendens.

 

 

Hai realizzato un progetto anche tu? Mostraci le tue creazioni e con i concorsi puoi vincere fino a 200€. Scopri i concorsi attivi in questo momento