annulla
Visualizzazione dei risultati per 
Cerca invece 
Intendevi dire: 
19 Luglio 2017

Cosa fare se il Ragnetto Rosso colpisce le nostre piante?

salva

Il ragnetto rosso è uno dei tanti parassiti che possono colpire le nostre piante andando a provocare danni importanti.

Molti erroneamente lo considerano un insetto, in realtà è un acaro! Qual è la differenza tra insetti e acari? Contate le loro zampette: gli insetti ne hanno 3 paia (cioè 6 in tutto), mentre gli acari ne hanno 4 paia (8 in tutto).

Numerosi sono gli acari che colpiscono le piante ornamentali, frutticole e orticole. Il più frequente è il ragnetto rosso, caratteristico proprio per il suo colore inconfondibile.

Tetranychus urticae e Panonychus ulmi sono le due specie più conosciute e diffuse: il primo attacca soprattutto le piante da frutto, tra cui la vite; il secondo, invece, attacca prevalentemente le orticole e le piante ornamentali.

Sono molto piccoli: il loro corpo è grande mezzo millimetro e difficilmente si notano ad occhio nudo, se non con molta attenzione e grazie al loro colore evidente.

66 ragnetto rosso su limone semorile_19feb17.JPG

Si riproducono molto velocemente, andando ad infestare in poco tempo ampie superfici di pianta. Il ragnetto rosso è in grado di deporre e fecondare centinaia di uova!

La loro proliferazione è favorita da condizioni climatiche calde e asciutte.

 

Quali sono i danni che provoca?

Come tutti i ragni, produce delle ragnatele, sottilissime, con le quali ricopre parti di pianta soffocandole.

Si nutre succhiando la linfa dai tessuti vegetali sui quali si sviluppa: foglie e germogli vengono in questo modo danneggiati dalle punture che il ragnetto rosso provoca con il suo apparato boccale pungente. In seguito alle punture, i tessuti delle foglie assumono un colore bronzeo e sbiadito, seccano e cadono.

Le punture dei ragnetti provocano frequentemente anche la deformazione di petali, foglie e germogli.

 

66 ragnetto rosso su ortensia.JPG

 

Come prevenire e combattere la presenza del ragnetto rosso?

Dal momento che il ragnetto rosso gradisce ambienti caldi e secchi, per prevenirne lo sviluppo è importante umidificare l’aria. In una serra ad esempio, ma anche in casa, se le condizioni sono eccessivamente calde e asciutte, nebulizzate con uno spray acqua a temperatura ambiente sulle foglie e sui germogli, rinfrescandole e umidificandole.

Aumentate le irrigazioni se la stagione è particolarmente secca.

Può essere utile lavare le parti infestate con acqua, ma non elimina del tutto il problema, soprattutto le uova.

Esistono predatori naturali del ragnetto rosso: le coccinelle ad esempio! Esiste, inoltre, un'altra specie di acaro, l’acaro fitoseide Phytoseiulus persimilis, che è un predatore del ragnetto rosso.

Alcune sostanze naturali hanno attività acaricida: l’aglio, ad esempio! Preparate un decotto facendo bollire e macerare spicchi di aglio in acqua; una volta raffreddato e filtrato, questo decotto potrà essere spruzzato sulle piante e agirà contrastando lo sviluppo degli acari.

In caso di infestazione grave, asportate ed eliminate le foglie colpite.

Infine, utilizzate prodotti specifici ad azione acaricida

 

 

Hai bisogno di un consiglio per coltivare le tue piante? Fai una domanda sul FORUM!

Vuoi mostrare a tutti come coltivi le tue piante in giardino e sul terrazzo? Condividi il tuo progetto nell’area delle IDEE.

Hai realizzato un progetto anche tu? Mostraci le tue creazioni e con i concorsi puoi vincere fino a 200€. Scopri i concorsi attivi in questo momento