annulla
Visualizzazione dei risultati per 
Cerca invece 
Intendevi dire: 
13 Luglio 2017

Cosa fare se gli agrumi si ammalano?

salva
0 E' utile

Gli agrumi sono piante lussureggianti, di una bellezza unica e speciale con le loro foglie lucenti e i frutti color oro: i limoni principalmente, ma anche le arance, i pompelmi, i cedri, i mandarini e i meno noti kumquattle, tangerine, ecc…

La bellezza di queste piante può però essere offuscata da alcune malattie che frequentemente le attaccano.

Tra gli insetti, le cocciniglie sono quelle che più facilmente si sviluppano sugli agrumi, oltre a larve di lepidotteri e afidi. Malattie fungine dannose sono invece la Fitoftora e l’Antracnosi.

 

Come si riconoscono queste malattie?

 

Le cocciniglie sono insetti particolari, le forme adulte sono immobili e hanno l’aspetto cotonoso o scudettato.

Le prime (Icerya purchasi) sono caratterizzate da un voluminoso ovisacco bianco candido, che sembra appunto un piccolo batuffolo di cotone; al suo interno, centinaia di uova sono pronte per dare origine a nuovi individui.

61 cocciniglia agrumi P6230072.JPGQuelle scudettate, invece, hanno il corpo protetto da uno scudetto rigido, di colore scuro, simile ad un mitile (Parlatoria ziziphi).

61 cocciniglie su arancio P4260343.JPG

Le cocciniglie imbrattano i tessuti colonizzati, oltre che con la loro presenza, con una sostanza appiccicosa, di tipo zuccherino, che emettono (si chiama “melata”): su di essa si sviluppa uno strato di funghi nerastri (chiamati “fumaggini”) che ricopre i tessuti colpiti.

 

Un altro insetto dannoso agli agrumi è un lepidottero (o farfalla), la Phyllocnistis citrella, anche detta “Minatrice serpentina degli agrumi”, proprio per il tipo di danno che compie: le sue larve, infatti, scavano gallerie serpentiformi all’interno dei tessuti fogliari, andando a danneggiare le foglie, che cadono, e a indebolire la pianta.

61 minatori fogliari.JPG 

Esistono, poi, alcuni afidi (o “pidocchi”) che colpiscono gli agrumi: sono l’”afide verde degli agrumi” (Aphis citricola) e l’”afide bruno degli agrumi” (Toxoptera aurantii). Si ammassano numerosi sui germogli, andando a succhiare la linfa e a imbrattare la pianta con la melata prodotta.

 

Contro la proliferazione di questi parassiti, utilizzate i giusti prodotti insetticidi!

 

Le malattie fungine che colpiscono gli agrumi sono più d’una.

 

La “Fitoftora” (Phytophtora spp.) provoca imbrunimenti del legno e della corteccia, fessurazioni ed emissione di essudati gommosi. La pianta soffre e secca.

 

L’”Antracnosi” (Colletotrichum spp.) provoca inizialmente la comparsa di macchie brune su tutti gli organi della pianta, e prosegue con il disseccamento.

 

Generalmente, lo sviluppo delle malattie fungine viene favorito da condizioni climatiche eccessivamente calde e umide. Per prevenirle e combatterle, è necessario intervenire con i giusti prodotti fungicidi

 

 

 

Hai realizzato un progetto anche tu? Mostraci le tue creazioni e con i concorsi puoi vincere fino a 200€. Scopri i concorsi attivi in questo momento