annulla
Visualizzazione dei risultati per 
Cerca invece 
Intendevi dire: 
13 Giugno 2017

9 consigli per coltivare le dalie

salva
0 E' utile

Sembrano dei soli, i fiori delle dalie: una moltitudine di petali vivacemente colorati di giallo, arancione, rosso, rosa o variegati. Il nome di questo fiore deriva da quello di Andreas Dahl, il botanico che per primo lo descrisse.

 

 44 dahlia P9160019.JPG

 

Sono specie bulbose perenni, dal portamento cespuglioso e consistenza erbacea. Amano il sole e il caldo, del resto sono originarie di paesi tropicali.

 

Per coltivarle nella maniera corretta, seguiamo i seguenti consigli:

 

1. Scegliamo una posizione con tanta luce e sole, dove possano essere soddisfatte queste loro esigenze.

 

2. Le dalie possono essere coltivate in piena terra, in giardino, a creare aiuole fiorite o semplici bordure; oppure in vaso sul terrazzo o balcone. Alcune varietà sono adatte alla produzione di fiori recisi.

 

3. Forniamo loro un terreno fertile, di tipo universale, tendenzialmente sciolto e soprattutto ben drenante, poiché soffrono i ristagni idrici: condizioni di umidità eccessiva sono dannose, provocano lo sviluppo di malattie fungine e marciumi radicali.

 

4. Mettiamo a dimora le dalie in primavera, nei mesi di aprile/maggio: con il primo caldo inizieranno a crescere e a svilupparsi.

 

5. Per ottenere un cespuglio folto e vigoroso, eseguiamo il diradamento dei germogli, man mano che la pianta cresce.                      

Il primo diradamento va eseguito quando la pianta ha raggiunto un’altezza di circa 10cm, mantenendo solo 2 o 3 germogli sulla pianta, quelli più robusti; i germogli più esili, invece, vanno recisi.

Un secondo intervento andrà eseguito quando la pianta avrà raggiunto l’altezza di 20cm circa, allo scopo di incrementare la fioritura della pianta. Si procede recidendo gli steli al di sotto delle ultime due foglie. In questo modo, la pianta emetterà germogli laterali a partire dall’ascella delle foglie rimaste sullo stelo.

Con questi interventi di potatura mirata, si ottengono piante più compatte, dalla chioma più folta e in grado di produrre un maggior numero di fiori. Considerate che, invece, se vorrete ottenere fiori più grossi, anche se in numero minore, la seconda potatura sarà da evitare.

 

44 dahlia.JPG

 

6. Gli steli delle dalie sono erbacei e delicati: facilmente possono piegarsi o rompersi a causa del vento o anche semplicemente per il peso dei fiori che portano. Per questo motivo vi consiglio di fissarli a bastoncini o a tutori per sostenerli.

 

7. Una volta sfioriti, asportate i fiori secchi; stimolerà la pianta ad emettere nuovi boccioli! Nel caso vogliate un unico fiore grosso, asportate tutti i boccioli che crescono lateralmente allo stelo: tutta la linfa andrà a nutrire e ad ingrossare l’unico bocciolo apicale, a dare origine ad un solo grosso fiore. Questo procedimento si chiama “sbocciolatura”.

 

8. Per mantenere in buone condizioni le vostre dalie, durante il periodo primaverile-estivo bagnatele regolarmente, lasciando asciugare il terreno tra un’innaffiatura e la successiva.

 

9. Fornite alle vostre dalie gli elementi nutritivi necessari tramite concimazione ogni 10 giorni circa. Scegliete un fertilizzante specifico per piante fiorite, da somministrare secondo le dosi e modalità indicate in etichetta.

 

Hai realizzato un progetto anche tu? Mostraci le tue creazioni e con i concorsi puoi vincere fino a 200€. Scopri i concorsi attivi in questo momento