annulla
Visualizzazione dei risultati per 
Cerca invece 
Intendevi dire: 
6 Luglio 2018

6 consigli per coltivare le rose a cespuglio

salva

Sono i fiori più comuni nel nostro immaginario, le rose! Colorate e profumate, con le immancabili spine.rosa cespuglio2.jpgColorate e profumate! - foto dell'autrice

 

Sono divise in tre grandi gruppi, in funzione del loro portamento: rose a cespuglio, rose rampicanti e rose tappezzanti.

 

Le rose a cespuglio, come dice il nome, mantengono una struttura contenuta, costituita da un fusto principale, legnoso, sul quale si inseriscono fusti secondari a formare una chioma cespugliosa, più o meno fitta in base alla potatura con cui viene definita la sua forma.

Le rose a cespuglio mantengono dimensioni contenute, con altezze raramente superiori ai 3m: sono l’ideale per adornare un giardino, in posizione soleggiata. Il sole è un elemento molto importante ed essenziale per queste piante e per la loro fioritura.

 


rosa cespuglio.jpgLe rose a cespuglio sono l'ideale per aree assolate del giardino - foto dell'autrice

 

A proposito di fiori, esistono diversi tipi di rosa, distinti per le caratteristiche dei loro fiori, lo sapevate?

 

Rosa alba (di origine europea) ha fiori di colore bianco, doppi o semidoppi, profumati. Sono riuniti in infiorescenze a corimbo.

Le Rose cinesi o chinensis (di origine orientale) hanno fiori di tonalità variabile del rosa, arancione, rosso o giallo, a corolla semplice o semidoppia, riuniti in infiorescenze a corimbo.

Le Rose Tea (di origine orientale) sono dette così perché il loro profumo ricorda vagamente quello delle foglie di thè!

Le Rose damascena (di origine europea) sono le più profumate, con fiori doppi di colore rosa o bianco.

Le Rose centifolia (di origine europea) hanno fiori molto pieni, composti da numerosi petali di colore rosa, profumatissimi.

 

rose.jpgDiverse sono le forme dei fiori di rosa presenti, ad esempio, Rosa alba, Rosa Tea e Rosa Damascena - foto Pixabay

 Numerosissimi sono, poi, gli ibridi oggi presenti sul mercato, stati selezionati nel tempo, alla ricerca di piante sempre più robuste e resistenti, con fiori sempre più belli e unici, prodotti di continuo per tutta la stagione vegetativa (varietà rifiorenti).

 

Ecco qualche consiglio essenziale per la coltivazione delle rose:

 

- Coltivatele in una posizione soleggiata se volete avere rose sane, rigogliose e ricche di fiori!

 

- Innaffiatele moderatamente, verificando che il terreno si sia asciugato tra una innaffiatura e la successiva, senza esagerare! Le rose amano, infatti, un terreno ben drenante e soffrono i ristagni idrici!

 

- Concimatele per tutta la stagione vegetativa, da primavera fino all’autunno, se volete avere una fioritura stupefacente e piante vigorose. Scegliete un prodotto specifico per le rose, da somministrare seguendo le indicazioni in etichetta.

 

- Proteggetele dagli insetti dannosi: afidi, aleurodidi, larve di lepidottero sono quelli più diffusi e dannosi per queste piante: utilizzate il corretto prodotto insetticida per eliminarne la presenza.

 

- Proteggetele dalle malattie fungine: oidio (o malbianco), ruggine, muffa grigia sono le più diffuse, provocate generalmente da umidità eccessiva. Intervenite con il giusto prodotto fungicida.

 

- Eseguite la potatura nel periodo e con le modalità corrette: guardate questo utile tutorial a proposito,

 

Leggete anche “Come mettere a dimora una rosa in 6 passaggi”: troverete gli utili consigli su come mettere in terra questa meravigliosa pianta nel modo più corretto!

Hai realizzato un progetto anche tu? Mostraci le tue creazioni e con i concorsi puoi vincere fino a 200€. Scopri i concorsi attivi in questo momento