Visualizzazione dei risultati per 
Cerca invece 
Intendevi dire: 
Pubblica
annuzza
Redazione

Coloriamo le aiuole autunnali con le settembrine

Etichette:
autunno
margherite
settembrine

Se volete mantenere colorate le aiuole del vostro giardino anche all’inizio dell’autunno, scegliete le settembrine!

Sono piccoli cespugli dalla fioritura stupefacente, che avviene proprio all’inizio della stagione autunnale, nel mese di settembre (come suggerisce il loro nome) quando ormai siamo rivolti verso la stagione invernale, fredda e povera di colori.

Sono l’ideale per la creazione di bordure, o anche da coltivare singolarmente, sia in piena terra che in vaso.

Settembrine.jpg

 

Le settembrine appartengono al genere Aster. Numerose sono le specie coltivate, distinte prevalentemente per la forma e dimensione dei loro fiori: Aster novi-belgii, A. novae-angliae, A. amellus e A. frikartii sono le specie più diffuse.

 

Si tratta di cespugli molto compatti che si trasformano in cuscini colorati durante la fioritura. Producono grosse margherite simili ad astri (da cui il nome Aster), con corolle semplici, doppie o multiple, con petali più o meno lunghi e affusolati, di colori diversi, variabili dal bianco al rosa, blu e azzurro, con la parte centrale che spicca per il suo colore giallo.

 

Consigli per coltivare le settembrine:

 

  • Scegliete le Settembrine in base al vostro gusto personale e allo spazio che avete a disposizione: scegliete specie a sviluppo ridotto se volete coltivarle in vaso sul terrazzo, mentre per aiuole o bordure in piena terra potrete scegliere specie a sviluppo più voluminoso.
  • Scegliete una posizione soleggiata per coltivare le vostre settembrine! Amano il sole, elemento che permette loro di fiorire generosamente.
  • Sul fondo della buca o del vaso, disponete sempre uno strato di un paio di cm di materiale drenante (ad esempio, argilla espansa). Quindi una manciata di concime organico (letame) misto a terriccio universale. Con quest’ultimo colmerete la buca in cui avrete sistemato la pianta.
  • Bagnate il terreno regolarmente, ripetendo le bagnature non appena vedete che si è asciugato (ma non troppo). Le settembrine soffrono gli eccessi idrici e i ristagni nel terreno (è importantissimo il drenaggio).
  • Dopo la fioritura, ripulite la pianta dai capolini secchi: eseguite una lieve potatura del cespuglio, ridandogli una forma. La vostra settembrina è ora pronta ad affrontare l’inverno e riprendere la sua attività vegetativa a primavera.
  • primavera ricominciate a bagnare la pianta secondo le necessità; concimatela con un fertilizzante liquido per piante fiorite diluito in acqua alle dosi indicate in etichetta. Potate il cespuglio così da renderlo più fitto e compatto e favorire la fioritura che si ripeterà a settembre.

 

Considerate che le Settembrine sono piante perenni! Potrete coltivarle e godere della loro fioritura per molti anni se trattate correttamente.

 

Hai bisogno di un consiglio per coltivare le tue piante? Fai una domanda sul FORUM!

Vuoi mostrare a tutti come coltivi le tue piante in giardino e sul terrazzo? Condividi il tuo progetto nell’area delle IDEE.