annulla
Visualizzazione dei risultati per 
Cerca invece 
Intendevi dire: 

Rivestimento esterno

Mastro*

Rivestimento esterno

Ciao a tutti, siccome dovrei modificare la posizione di alcune finestre, quindi chiudere ed aprire qualche metro più a lato, spostare una porta, ho pensato che anziché coprire con cemento e poi rasante e pittura, potrei approfittare per applicare del polistirolo per fare una specie di cappotto. Questo mi servirebbe per ridurre il materiale in quanto applicherei i pannelli di polistirolo, rete porta intonaco e rasante bianco. Secondo voi i comuni pannelli in polistirolo da 2 cm, con la colla specifica va bene?

3 RISPOSTE
Esperto Pavimenti

Rif.: Rivestimento esterno

ciao nuvolare, per coibentare una parete esterna si utilizzano pannelli di polistirolo estruso  o espanso di almeno 4 cm di spessore.

di solito si predilige l'estruso perche più compatto e più resistente agli urti rispetto all'espanso!

 

 

Mastro*

Rif.: Rivestimento esterno

Ok, 4cm sono troppi in quanto non ho problemi di cappotto, ma mi servirebbe una soluzione per non applicare l’intonaco direttamente sul muro, questo perché in alto ho delle lastre di metallo da 10 cm i quali verrebero coperte applicando il pannello di polistirolo su tutta la parete e l’intonaco con relativa rete porta intonaco. Il mio dubbio adesso che mi ci fai pensare è, con il semplice polistirolo che a questo punto potrebbe essere anche da 1 cm addirittura, se viene colpito con un oggetto, anche se ha la rete e  l’intonaco che lo rendono più rigido, si potrebbe deformare?

Altrimenti quali le possibili soluzioni? Dei pannelli per cornici in polistirolo? O rasanti che incollano anche sul ferro?

Grazie

Esperto Pavimenti

Rif.: Rivestimento esterno

se il pannello deve solo isolare il ferro dall'intonaco allora conviene metterlo il più sottile possibile cosi da poter mettere più intonaco  e aumentare la resistenza.

tra i pannelli ti consiglio l'estruso perchè più compatto Smiley Strizza l'occhio