annulla
Visualizzazione dei risultati per 
Cerca invece 
Intendevi dire: 
8 Marzo 2017

I trucchi per avere un prato splendido

di annuzza
salva

Con la bella stagione in arrivo, passato il freddo inverno e l’incuria del giardino, anche il prato ha bisogno di cure per tornare al suo splendore e diventare il vero protagonista del giardino. Per essere pronto ad ospitare giochi, pranzi all’aperto o semplicemente pomeriggi di relax, il prato deve essere forte e vigoroso. Pratiche colturali, quali arieggiatura, scarificazione, risemina e irrigazione, sono assolutamente necessarie, ma non sufficienti senza concimazione!

 

Perché concimare il prato?

Il prato, se non viene nutrito regolarmente, si indebolisce e tende ad esaurirsi lasciando spazio alle malerbe e allo sviluppo di malattie fungine.

L’apporto di elementi nutritivi è quanto mai necessario per permettere all’erba di crescere folta e sana, andando a costituire un tappeto erboso verde e rigoglioso.

 18236256_m.jpg

 

Di quali elementi nutritivi ha bisogno il prato?

La richiesta di elementi nutritivi varia in base alla stagione. In questo periodo, con la concimazione si apportano elementi nutritivi necessari alla crescita dell’erba: l’azoto (N) è l’elemento nutritivo maggiormente necessario a questo scopo. Altri elementi, quali fosforo (P) e potassio (K), oltre a microelementi quali il ferro (Fe) sono invece necessari al prato per crescere più forte, sano e resistente oltre che di un bel colore verde intenso.

 46098354_m.jpg

 

Che concime scegliere?

Per la nutrizione del prato, prediligete concimi granulari a lenta cessione.

 

Come concimare il prato

Concimate il prato in questi quattro periodi dell’anno:

  • A fine inverno, in preparazione della ripresa vegetativa.
  • In estate, per rinforzare l’erba e aumentarne la resistenza allo stress dovuto a caldo e siccità.
  • A fine estate, in seguito allo stress estivo.
  • A fine autunno, in prossimità del riposo vegetativo, così da permettere l’accumulo nel terreno di elementi nutritivi che serviranno all’erba per riprendere la crescita a primavera.

Seguite sempre le dosi e le modalità di somministrazione indicate sull’etichetta del prodotto che avete acquistato.

Solitamente il concime viene distribuito a spaglio sul prato asciutto. Indossate sempre i guanti per fare quest’operazione! Distribuite il concime nella maniera più uniforme possibile; eseguite due passate incrociate per ottenere una distribuzione omogenea dei granuli al suolo.

In seguito alla concimazione, irrigate abbondantemente, in modo tale da permettere l’assorbimento dei granuli di concime e il lento rilascio dei nutrienti.   

25392909_m.jpg