annulla
Visualizzazione dei risultati per 
Cerca invece 
Intendevi dire: 
23 Giugno 2017

Come rasare il prato: 9 consigli utili

di annuzza
salva
0 E' utile

Per chi possiede un giardino, uno dei compiti più impegnativi e ripetitivi durante la bella stagione è la cura del prato: innaffiarlo, diserbarlo e, soprattutto, mantenerlo sempre ben tagliato… basta un attimo di distrazione e l’erba prende il sopravvento, crescendo incontrollata e disordinata.

 

55 prato.JPG

 

Il taglio dell’erba è un’operazione che può sembrare semplice, ma richiede una certa attenzione e alcuni accorgimenti da seguire per avere un prato sempre sano, privo di malerbe, robusto e lussureggiante.

Il taglio permette all’erba di infittirsi e irrobustirsi, ma se viene eseguito nella maniera sbagliata, o nei momenti sbagliati, può determinare alcuni danni.

 

Seguite questi utili consigli:

 

1. Tagliate l’erba nelle ore più fresche della giornata e quando è asciutta.

 

2. Utilizzate attrezzi con lame sempre ben affilate, per eseguire un taglio netto senza sfilacciature.

 

3. Pulite sempre le lame alla fine del lavoro. Eliminate residui di erba tagliata e terra. La manutenzione degli attrezzi di lavoro è essenziale!

 

4. Eseguite i tagli in senso alternato.

 

5. Tagliate l’erba alla giusta altezza. Questa varia in funzione del tipo di erba e della stagione. Vale generalmente la regola di tagliare l’erba non più di un terzo della sua altezza ottimale. Questa può variare, solitamente, dai 6 ai 10cm.

 

6. Non eseguite il taglio troppo basso: l’erba troppo bassa e rada risulta essere più debole, ha poca forza per svilupparsi, è più suscettibile all’attacco di malattie e insetti e lascia più spazio alla crescita e allo sviluppo delle erbe infestanti.

 

7. E’ sempre preferibile mantenere l’erba un pochino più alta (all’altezza massima consentita) soprattutto nei periodi più caldi: in questo modo l’erba sviluppa un apparato radicale più profondo in grado di raggiungere l’acqua nel terreno più in profondità, inoltre ombreggia meglio il terreno ostacolando la perdita di acqua per evaporazione e non lascia spazio allo sviluppo delle erbacce infestanti.

 

8. Non lasciate che l’erba cresca troppo. Quando è troppo alta è più difficile da tagliare e col calpestìo si appiattisce troppo.

 

9. Considerate che, nei periodi più caldi, quando l’erba cresce di più, è necessario tagliarla in media una volta alla settimana. In autunno, con l’abbassarsi della temperatura, i tagli andranno ridotti, fino ad interromperli del tutto in inverno, quando l’erba non cresce più.

 

Seguite questi consigli, e otterrete un manto erboso da fare invidia... sfatiamo un falso mito: l’erba del vicino non è sempre quella più verde!

 68639200[5065306].jpg