annulla
Visualizzazione dei risultati per 
Cerca invece 
Intendevi dire: 
5 Aprile 2017

Come migliorare la fioritura col concime

di annuzza
salva
0 E' utile

Primavera è tempo di fiori! Quando acquistiamo le piantine ornamentali sono sempre in splendida forma, con fogliame verde lucente e ricoperte di coloratissimi fiori. L'anno successivo, tuttavia, le stesse piante stentano a fiorire e il loro aspetto non è più così bello. Eppure le abbiamo poste nelle condizioni giuste (di luce e temperatura)le innaffiamo regolarmente… qual è l’errore? 

Il segreto sta nel concime

 

 

A cosa serve il concime?

Le piante, per vivere, hanno bisogno essenzialmente di acqua, luce ed elementi nutritivi. Questi ultimi sono necessari in quantitativi diversi in funzione del tipo di pianta e della sua fase di crescita, principalmente per lo sviluppo delle parti verdi (foglie e fusto) e per la produzione di fiori e frutti.

I principali elementi nutritivi richiesti dalla pianta, definiti “macroelementi”, sono tre: azoto, fosforo e potassio, indicati rispettivamente con la sigla N, P, K. Esistono poi, elementi nutritivi richiesti in quantitativo minore, anche se sempre molto utili alla pianta, definiti “microelementi”: ferro, calcio, manganese, ecc…

Non sempre gli elementi nutritivi sono presenti nel terreno nel quantitativo necessario alla pianta, ma devono essere forniti tramite il concime. Ogni concime indica in etichetta il contenuto in macro- e microelementi, così da poter scegliere il prodotto giusto da dare alla nostra pianta.

 

19_concime.jpg

Quali concimi utilizzare per la fioritura? Esistono concimi la cui formulazione è stata studiata appositamente per stimolare ed incrementare la fioritura della pianta! Questi prodotti contengono, infatti, gli elementi nutritivi che servono alla pianta per emettere i fiori, in modo particolare il potassio, unitamente al fosforo.

 

Quando fornirli? Forniti a partire dall’inizio della primavera, i concimi ad alto contenuto in potassio e fosforo stimolano la fioritura della pianta: le forniscono l’energia necessaria all’emissione di gemme a fiore, che daranno origine ad una bella e abbondante fioritura per tutta la primavera.

 

Ricordiamoci di scegliere il prodotto giusto! Esistono prodotti appositi per piante ornamentali da fiore, quali i gerani, le petunie, ecc., ma anche prodotti appositi per piante con esigenze diverse, quali le acidofile (azalee, rododendri, camelie) e le orchidee (Phalaenopsis, Cymbidium), per citare le più conosciute.

 

concime per azaleeconcime per azalee

Come si presentano e come si utilizzano? I prodotti possono essere venduti in formato liquido o granulare. I primi sono solitamente da diluire in acqua, nell’innaffiatoio o in uno spruzzino; ma ne esistono anche di pronti all’uso, da fornire in gocce direttamente al terreno. Quelli granulari devono essere sparsi o miscelati nel terriccio, e si scioglieranno gradualmente con l’umidità della terra, man mano che la pianta viene innaffiata. Solitamente, i concimi liquidi hanno un effetto più veloce rispetto a quelli granulari, poiché vengono subito assorbiti dall’apparato radicale della pianta, non appena vengono somministrati. 

 

19 concime fiori.jpg

Seguite scrupolosamente le dosi e le modalità di somministrazione, indicate sempre con precisione sull’etichetta!