annulla
Visualizzazione dei risultati per 
Cerca invece 
Intendevi dire: 
8 Marzo 2017

Aggiustare il prato con le zolle

di annuzza
salva

La primavera è arrivata, e con lei la voglia di stare all’aria aperta! L’allungamento delle giornate e l’aumento delle temperature ci permettono finalmente di passare un po’ di tempo in giardino e goderci la natura, i fiori e il prato. Dopo il lungo periodo invernale, però, è facile che il prato non sia in perfette condizioni, ma, vuoi per una malattia (causata da funghi o insetti terricoli) o per cause accidentali, alcune zone del manto erboso si sono rovinate e devono essere aggiustate. Interveniamo con le zolle!

 

Zolle: cosa sono?

Le zolle sono strisce di erba matura, già cresciuta e pronta all’uso, vendute in rotoli, che possono essere messe in posa sul terreno a creare un intero prato o, come in questo caso, a sostituire porzioni rovinate di prato. Sono zolle rettangolari spesse circa un paio di cm, composte dal substrato, contenente l’apparato radicale dell’erba, e l’erba già cresciuta (solitamente dell’età di circa 18 mesi) e tagliata almeno una volta dall’azienda vivaistica che la produce.

04_zolla (2).jpg

 

Consigli per l’acquisto

All’acquisto delle zolle, considerate quanta superficie di prato dovete sostituire, in modo tale da procurarvi la giusta metratura di prato.

 

Scelta del tipo di prato

Solitamente è possibile scegliere tra diversi tipi di prato, più o meno rustici e resistenti in funzione della loro destinazione d’uso: per impianti sportivi, ad esempio, o per prati poco calpestati. Esistono, inoltre, prati più adatti a zone soleggiate o in ombra, per climi caldi o freddi; dipende dalle essenze erbacee che li compongono.

 

Come si utilizzano le zolle?

Per utilizzare le zolle correttamente e ottenere dei buoni risultati è importante seguire alcuni passaggi. In particolare, prima di posare le zolle è necessario preparare il terreno ad accoglierle.

 

Preparazione del terreno

Prima di tutto va lavorato il terreno. Si elimina l’erba secca o rovinata che si vuole sostituire, con l’aiuto di una vanga o badile. Quindi si zappetta il terreno sottostante, eliminando sassi o residui vegetali grossolani, lo si livella e omogeneizza con un rastrello, aggiungendo eventualmente un po’ di terriccio misto a sabbia e concima con un fertilizzante specifico per manto erboso.

04_zolla.jpg

 

Messa in posa delle zolle

. Una volta acquistati, i rotoli di erba vanno preferibilmente distesi srotolati e inumiditi leggermente fino alla loro posa definitiva, che deve avvenire nel minor tempo possibile, in modo tale che l’erba non si deteriori (ingiallisca).

 Le zolle vanno tagliate, con un taglierino, delle dimensioni giuste dell’area da sostituire, quindi messe in posa sul suolo preparato come descritto sopra. Per far coincidere bene l’erba nuova appena alloggiata con l’erba già presente, mettete un po’ di sabbia o terriccio morbido nelle zone di giuntura, così da far aderire bene le parti. Infine, con un rullo, premete bene il tutto, così da far aderire bene le nuove zolle al terreno.

In seguito alla posa delle zolle, bagnate il prato abbondantemente, ogni sera, per permettere l’attecchimento delle zolle.

Con le tosature successive, il vostro prato diventerà omogeneo, pronto per essere vissuto in tutta la sua bellezza per tutta la stagione!

25392909_m.jpg