annulla
Visualizzazione dei risultati per 
Cerca invece 
Intendevi dire: 
13 Marzo 2017

7 consigli per avere un orto ordinato

di annuzza
salva
0 E' utile

Coltivare l’orto è un hobby che può dare molte soddisfazioni, ma richiede impegno, cura e ordine!

Un orto disordinato, infatti, comporta maggior fatica e dà risultati spesso insoddisfacenti, facilitando, oltretutto, lo sviluppo di erbe infestanti, malattie e insetti dannosi. Come fare per avere un orto ordinato? Ecco qualche consiglio utile:

 

Dividiamo l’orto in parcelle ordinate

Per un orto più preciso, possiamo delimitare alcune zone rialzate di terreno, utilizzando, come separatori, delle tavole o assi di legno, ad esempio. Otteniamo, in questo modo, delle aiuole rialzate, che potremo coltivare più comodamente, facendo meno fatica e piegando meno la schiena. 

10 orto parcelle.jpg

 

Creiamo dei camminamenti tra una parcella e l’altra dell’orto

Creare dei camminamenti tra una parcella e l'altra dell'orto servirà a a tenere separate le diverse aree. Essi ci permetteranno inoltre di raggiungere con facilità ogni coltura, senza dover camminare in punta di piedi tra una pianta e l’altra, rischiando di calpestarne qualcuna. Per creare un camminamento, potremo utilizzare pietre piatte o altro materiale povero, quali assi di legno.

 

Telo pacciamante

Un orto ordinato, privo di malerbe e pulito, lo si ottiene stendendo un telo pacciamante sulla superficie. La stesura del telo deve, ovviamente, essere eseguita prima di mettere a dimora le piantine. In questo modo, le foglie delle piantine e i loro frutti (ad esempio le fragole) non saranno a diretto contatto con la terra, ma con il telo, e cresceranno più pulite e con minor rischio di marcire a contatto con la terra umida.  

10 orto 03.JPG

 

Impianto di irrigazione goccia a goccia

Installiamo un impianto d’irrigazione goccia a goccia, che raggiunga con precisione ogni pianta dell’orto. L’installazione è facile, ma va fatta con precisione per essere funzionale. L’utilizzo di un timer, inoltre, ci permetterà di dimenticarci di irrigare ogni giorno l’orto, soprattutto nei periodi più caldi e in caso di nostra assenza.

 

Tutori, canne e reti

L’utilizzo di tutori, canne e reti a maglie larghe ci permetteràdi far crescere piante a portamento rampicante, quali pomodori e cetrioli, in maniera più ordinata, senza che ricadano rovinosamente sul terreno.   

10 orto (3).JPG

 

Cartellini segnacolture

Per i più precisini, l’utilizzo di cartellini segnacolture aiuterà a riconoscere con più facilità e immediatezza quale ortaggio o varietà di ortaggio è stata seminata o messa a dimora in ogni parcella dell’orto.

 

Residui vegetali

Allontaniamo sempre tutti i residui vegetali, ovvero foglie, rametti, frutti malconci o altro; non accumuliamoli nell’orto, ma buttiamoli nella cassa del compostaggio, o nella spazzatura differenziata. Lasciati nell’orto, infatti, tutti questi residui marcendo diventano fonte di sviluppo di malattie fungine e attrazione per insetti dannosi.

Un orto ordinato e curato con regolarità e dedizione, saprà sicuramente dare ottime soddisfazioni. Un minimo di fatica e pazienza sono necessari per avere dei risultati!