annulla
Visualizzazione dei risultati per 
Cerca invece 
Intendevi dire: 
19 Luglio 2017

10 fiori per creare un'aiuola all'inglese

di annuzza
salva

Conoscete il giardino all’inglese?

E’ quello che caratterizza i vecchi cottage britannici, dove, solitamente per mancanza di spazio, i contadini coltivavano insieme verdure e fiori, creando un accostamento dal fascino particolare. Una macchia disordinata di colori diversi, determinata da fiori, frutti e ortaggi, che crescono disordinatamente vicini gli uni agli altri.

 

Quelli utilizzati per la creazione di un’aiuola all’inglese sono, principalmente, fiori rustici e vivacemente colorati, coltivati forse anche allo scopo di rendere più colorate le grigie giornate inglesi, caratterizzate da condizioni climatiche prevalentemente uggiose, umide e con sole debole.

Sbagliato cercare di dare un ordine a questo tipo di coltivazione; la regola principale che lo contraddistingue è la spontaneità, la mancanza di ordine. L’accostamento dei fiori e dei loro colori è prevalentemente casuale. E forse proprio in questo sta la sua bellezza e il suo fascino. Prevalgono i colori delle specie che meglio si adattano all’ambiente: questa è la regola principale del giardino all’inglese, il segreto della sua bellezza.

 

Si tratta prevalentemente di specie annuali: il vero contadino inglese, a fine stagione, ne preleva i semi, da mettere a dimora la stagione successiva, così da rinnovare e ricreare i fiori più belli di anno in anno.

 

Una volta individuata la posizione in giardino, si procede con la preparazione del terreno.

Una lavorazione poco profonda permette di eliminare residui di altre piante e di malerbe, oltre che di sassi e materiale grossolano.

Aggiungete qualche sacco di terra buona, di tipo universale, mista a concime di tipo organico (ottimo il letame), da incorporare in quantitativo moderato, giusto da rendere il terreno più fertile.

 

Quindi si passa alla scelta delle piante da coltivare. Ovviamente le piante andranno scelte in base alle caratteristiche climatiche della zona in cui vi trovate, e all’esposizione (ombra, mezz’ombra o sole).

Il mio consiglio spassionato, comunque, è quello di non pensare troppo alla scelta: lasciatevi andare all’istinto, lasciatevi attrarre al colore dei fiori, facendo prevalere il sentimento alla ragione!

Potrete acquistare piantine già pronte o bustine di sementi da fiore.

 

Le specie adatte alla creazione di un tipico giardino all’inglese sono moltissime. Di seguito ve ne elenco una decina, quelle che a me piacciono di più (spero anche a voi):

 

1. Gli Anemoni giapponesi, Anemone hupehensis, producono graziosissimi fiori con delicati petali dalle tonalità rosa o bianchi a contornare la parte centrale del fiore, gialla. Coltivateli in un angolo semiombreggiato del giardino. 

65 anemoni (7).JPG

 

2. L’Aquilegia, Aquilegia vulgaris, è caratterizzata da fiori di colore blu, viola, ma anche bianchi, gialli, arancioni e rosa, dalla tipica forma con uno sperone laterale simile al becco di un’aquila (da cui prende il nome). Prediligete, per questi fiori, una posizione parzialmente ombreggiata.

65 aquilegia.JPG

 

3. La Bella di notte o Mirabilis jalapa, stupisce per i suoi mille fiori vivacemente colorati di giallo, rosso, arancione, rosa o anche bicolor, che si aprono al calar del sole. Coltivatela preferibilmente in pieno sole.

65 bella di notte.jpg

 

4. La Campanula (o Platycodon) grandiflora produce campanelle color viola lilla o bianchi. Ama il sole, ma tollera anche posizioni in mezz’ombra.

65 platicodon (4).JPG

 

5. La Cosmea, Cosmos bipinnatus, emette bellissime margherite dai petali colorati di mille sfumature dal bianco al rosa, viola. Seminatela in una zona soleggiata.

65 cosmos.jpg

 

6. Digitalis purpurea: dal centro delle sue basse foglie a rosetta, emette un lungo stelo fiorale a spiga sul quale si aprono numerosi fiori tubiformi di colore variabile viola, rosa, giallo, bianco, anche sfumati. Si adatta in posizioni soleggiate o anche in parziale ombra.

65 digitalis purpurea.jpg

 

7. Echinacea purpurea, o Rudbechia è caratterizzata da splendide margherite dai petali color viola porpora o bianchi. E’ molto resistente al freddo. Ama il sole ma si adatta anche a mezz’ombra.

65 echinacea purpurea.jpg

 

8. I Garofanini, Dianthus barbatus, producono abbondantemente fiori composti da cinque petali a margine frastagliato, di tonalità di colore variabile dal rosa al viola, anche variegati. Preferiscono posizioni soleggiate.

65 garofanini_semorile_14maggio2017 (2).JPG

 

9. I gigli peruviani, Alstroemeria spp., vengono apprezzati per i loro fiori portati all’apice di uno stelo eretto e lungo fino al metro. Hanno colori variabili dal rosa al giallo o arancione. Gradiscono posizione soleggiata.

65 alstroemeria.jpg

 

10. Le Ipomee, Ipomoea spp., producono campanelle colorate di blu, viola o porpora per tutta l’estate. Coltivatele in una zona soleggiata ma riparata, considerando che sono piante rampicanti e hanno bisogno di un tutore a cui aggrapparsi.

65 ipomea.jpg

 

Mille altre sono le specie che si possono utilizzare per creare un tipico giardino all’inglese… date un’occhiata alle sementi in vendita!

 

 

Hai bisogno di un consiglio per coltivare le tue piante? Fai una domanda sul FORUM!

Vuoi mostrare a tutti come coltivi le tue piante in giardino e sul terrazzo? Condividi il tuo progetto nell’area delle IDEE.