annulla
Visualizzazione dei risultati per 
Cerca invece 
Intendevi dire: 
27 Ottobre 2017

Top Cucina: quale materiale scegliere?

salva
0 E' utile

La cucina è uno degli ambienti più importanti della nostra casa ed è sinonimo di condivisione e convivialità. Tutte le azioni per la preparazione dei pasti come lavare, asciugare, tagliare, sminuzzare, impastare, cuocere, avvengono sempre sui piani lavoro: il top diventa un vero e proprio tavolo di studio sul quale inventiamo, ripensiamo, modifichiamo, sbagliamo, riproponiamo le nostre ricette preferite. E spesso a più mani! Proprio per questo è indispensabile scegliere un buon top cucina, che sia funzionale e allo stesso tempo esteticamente gradevole.

I piani lavoro in commercio sono tantissimi ed in continua evoluzione con le nuove tecnologie. Diamo insieme uno sguardo alle caratteristiche dei top cucina più conosciuti e alle differenze principali in termini di materiale e manutenzione.


Top in laminato

Il piano in laminato è costituito da un pannello in legno rivestito da un sottilissimo strato di laminato plastico. E’ uno dei piani più economici sul mercato e, grazie alla disponibilità in tanti colori, è possibile creare abbinamenti perfetti con la cucina e l'ambiente che avete e si presta a moltissime finiture, dagli stili più tradizionali a quelli di tendenza! Con i nuovi materiali è diventato un elemento sempre più resistente con buoni standard di qualità, resistenza al graffio, all'urto, e alla pressione. Ha tuttavia una minore resistenza al calore rispetto ad altri materiali, quindi bisogna fare un po' più di attenzione alle fonti di calore dirette come accendini e pentole bollenti! Per la pulizia si può agire con spugna bagnata evitando prodotti abrasivi.  

top-laminato.jpgTop in laminato - Leroy Merlin

 

Top in Fenix NTM

Il Fenix NTM è un nuovo materiale nanotech intelligente ; è un tipo particolare di laminato ma con caratteristiche altamente ottimizzate; in particolare si riporta l'ottima resistenza ai graffi e all'abrasione, la morbidezza al tatto (la superficie è praticamente vellutata), la resistenza al calore (a differenza del laminato semplice è possibile appoggiare pentole e padelle calde sulla superficie già a fine cottura), la bassa riflessione alla luce, resistenza ai solventi acidi, ottima pulizia. La superficie è infatti liscia, igienica e facile da pulire, si possono utilizzare i normali detergenti domestici pur facendo attenzione a non usare spugne troppo abrasive che potrebbero danneggiarlo. 

Una caratteristica particolare riguarda proprio la riparabilità termica ai micrograffi: inumidendo della carta assorbente si può passare un normale ferro da stiro ed un panno morbido per chiudere il graffio. Non rimangono impronte visibili, è antimuffa ed antibatterico e, dal punto di vista estetico, ha un design contemporaneo proprio perché la superficie è vellutata al tatto, opaca ed antimpronta.

 

Top in quarzo

Il top lavoro in quarzo è il risultato di una miscela di quarzo, resine e pigmenti, ottenendo così un materiale durissimo e compatto che conferisce alla struttura un'ottima resistenza all'abrasione e alle macchie, una protezione ai batteri ed un design contemporaneo dovuto alla sua compattezza e alla disponibilità di diversi colori. Si pulisce con facilità ma è spesso consigliato l’uso di detergenti delicati: una semplice pasta composta da detersivo per piatti e bicarbonato contribuisce ad un’ottima pulizia ed igiene. Anche in questo caso il calore ed il contatto diretto con le stoviglie ad alte temperature potrebbero rovinare la superficie quindi si consiglia sempre di utilizzare dei poggiapentola.

top-quarzo.jpgTop in quarzo - Shutterstock

 

Ultracompatto Dekton

Il materiale Dekton si ottiene da una miscela di vetro, materiali ceramici e superfici in quarzo. Attraverso questa tecnologia è possibile ridurre le porosità della pietra ed annullare i microdifetti come zone di fragilità e punti di tensione. Il top cucina in Dekton un'elevata resistenza al fuoco ed al calore e mantiene una resistenza cromatica nel tempo. Non è poroso, quindi resistente alle macchie. Per una pulizia più completa è possibile utilizzare persino la candeggina e prodotti sgrassanti, ma un semplice panno bagnato renderà perfetta la superficie!

 

Top in marmo

Il piano in marmo è un materiale dalle bellissime finiture estetiche: le venature, la compattezza, le variazioni di colori, sono eleganti e raffinate ma prevedono costi molto alti per alla lavorazione e per l’istallazione. E’ inoltre un piano molto delicato; a causa delle porosità bisogna fare molta attenzione alle macchie. E’ bene pulire subito la superficie, igienizzando con acqua e sapone o con un impasto di detersivo delicato e bicarbonato, in modo tale che lo sporco con ristagni nei pori del materiale, rovinando così la bellezza della superficie. Evitare sempre il contatto con acidi ed aceto.  

Top-in-marmo.jpgTop in marmo - Shutterstock

 

Top legno

Il legno il materiale a cui siamo più legati per la sua bellezza estetica, dona calore e familiarità all’ambiente ed è facile da lavorare e personalizzare per quel che riguarda i tagli e la messa in opera. Ogni piano in legno inoltre è caratteristico ed unico per il colore la venatura dell’essenza arborea, ha un mutamento dovuto al tempo e all’utilizzo. La pulizia e la manutenzione è un fattore indispensabile per mantenerne le caratteristiche e gli effetti visivi. Ha un'ottima resistenza al calore, al graffio, agli urti ma va dedicata un’attenzione costante proprio alla manutenzione: il legno grezzo, in particolare, deve essere pulito con un panno umido senza l’uso di detergenti. Tutto ciò che è chimico viene infatti assorbito tra le venature del legno.  E' preferibile utilizzare olii specifici e nutrienti che doneranno corposi e vivacità alla superficie.

top_legno.jpgTop in legno - Leroy Merlin - Shutterstock

 

Top in acciaio

Il top in acciaio è composto da un piano in legno rivestito da un sottile strato di acciaio inossidabile; è una superficie continua, con un’ottima durata nel tempo e, non avendo porosità, è ottima da un punto di vista igienico. Per la pulizia si consiglia di evitare prodotti abrasivi che possano rovinare la superficie. Le vasche del lavello e del piano cottura possono essere saldate direttamente sul piano, evitando i punti di giunzione che sono punti dove solitamente si accumula lo sporco.

top_acciaio.jpgTop in acciaio - Shutterstock

 

 

Hai realizzato un progetto anche tu? Mostraci le tue creazioni e con i concorsi puoi vincere fino a 200€. Scopri i concorsi attivi in questo momento