annulla
Visualizzazione dei risultati per 
Cerca invece 
Intendevi dire: 
24 Marzo 2017

Terrazzo: creare uno spazio conviviale in 5 passi

salva

Avete mai pensato al vostro terrazzo come un’area accogliente e conviviale? Con gli accorgimenti giusti, diventerà la location perfetta per passare momenti piacevoli in compagnia di amici e parenti.

Vediamo insieme cosa occorre. 

 

1) Controllare il tipo di esposizione al sole

Un elemento molto importante da considerare è l'esposizione al sole del vostro terrazzo: dovrete infatti osservare le ore di sole e controllare se questo inizia a battere già al mattino presto o compare dopo pranzo.

 

Se siete rivolti verso Nord Est o Nord Ovest il vostro terrazzo non sarà troppo soleggiato e rimarrà quindi abbastanza fresco; questa è la condizione ideale per godere appieno dello spazio esterno sia per passare momenti conviviali che per far crescere eventuali piante.

 

Nel caso invece di un’importante esposizione al sole, è molto probabile che in estate il vostro terrazzo si trasformi in un luogo caldo e, di conseguenza, poco vivibile. Per poter sfruttare la vostra stanza all’aperto avrete quindi la necessità di creare una zona d’ombra: potete decidere di farlo ad esempio con un ombrellone, una tenda o una pergola.

 

40903430_M.jpg

 

 

2) Analizzare la forma del terrazzo e ottimizzarne lo spazio

Misurare lo spazio a disposizione vi darà un'idea precisa di quante aree potrete andare a realizzare.

Se il vostro terrazzo è destinato a diventare un luogo conviviale, il consiglio è quello di riservare una buona parte di esso per creare una zona living e pranzo confortevole.

In questa fase non è da sottovalutare la capacità delle piante di rendere l’atmosfera più calda e accogliente: pensate subito a dove andrete a posizionare i vostri vasi.

 

I terrazzi a L e quelli a trapezio e a triangolo sono le più complicate e necessitano di uno studio approfondito. Un suggerimento utile può essere quello di riempire subito gli angoli acuti con vasi: gran parte dei vostri problemi potrà infatti essere risolta mascherando le forme poco gradevoli con vasi e masse di arbusti come Amelanchier, Buddleja davidii, Cotinus coggygria e Lagerstroemia.

 

 

3) Suddividere le zone creando salti di livello

Se il vostro spazio è disposto tutto su un unico grande piano, l’ideale è isolare le varie zone del terrazzo (living, relax, green ecc…) e dare movimento al disegno creando una serie di salti di livello, ovvero aree sovrapposte e pavimentate in legno o in pietra.

 

Considerate anche la possibilità di costruire queste zone pavimentate per abbellire e incorniciare la doccia esterna o, se siete molto privilegiati, l’area dedicata alla piscina.

62746804_M.jpg

 

 

4) Imbiancare le pareti e utilizzare i divisori

Spesso i terrazzi hanno alti muri di confine, poco gradevoli alla vista. Il consiglio è quello di imbiancarne le pareti o con colori accesi, generando un clima positivo ed armonioso, o con una vernice bianca e creando un’atmosfera raffinata e affascinante.

 

Schermata 2017-03-24 alle 15.44.36.png

 

Un altro suggerimento può essere quello di utilizzare una serie di divisori in legno: vi aiuteranno ad abbellire il vostro terrazzo, separare i vari ambienti e creare un’atmosfera più intima e colloquiale.

 

terrazzo.5.jpg

 

 

5) Scegliere arredamento, vasi e piante adatti

Questo punto è fondamentale e determina la buona riuscita di un’atmosfera giusta; da arredamento, vasi e piante dipenderà infatti lo stile del vostro terrazzo.

 

La scelta dell’arredamento è cruciale per rendere lo spazio piacevole ed accogliente. Se desiderate creare un clima conviviale dovrete provvedere ad inserire un bel set completo di tavolo, sedie e divanetti. Ricordatevi di abbellire il tutto con cuscini colorati e decorazioni varie (ad esempio le lanterne).

 

Potete anche considerare l’idea di dedicare un angolino al barbecue e di rendere il tutto più divertente utilizzando dondoli e amache.

 

terrazzo.6.jpg

 

Per quanto riguarda i vasi, il suggerimento è quello di iniziare con una tipologia o un materiale (plastica, pietra o terracotta) e di proseguire sempre con la stessa idea, senza inserire oggetti troppo differenti.

Potrete invece sbizzarrirvi con il numero e la dimensione dei vasi: quelli più piccoli e bassi possono infatti essere tranquillamente abbinati a quelli più alti e grandi.  

 

La scelta delle piante sarà fatta in base al vaso, alle radici e al portamento stesso della pianta. Arbusti come Arbutus unedo, Perovskia atriplicifolia, Pittosporum tobira e Teucrium fruticans daranno subito uno stile mediterraneo, caldo ed accogliente al vostro terrazzo.

 

 

Dovevate progettare il vostro terrazzo ed eravate indecisi su come strutturarlo? Sono riuscita a convincervi ad impostarlo come uno spazio accogliente e conviviale? Fatemi sapere cosa ne pensate lasciando un commento Smiley Felice

 

 

 

Hai realizzato un progetto anche tu? Mostraci le tue creazioni e con i concorsi puoi vincere fino a 200€. Scopri i concorsi attivi in questo momento