annulla
Visualizzazione dei risultati per 
Cerca invece 
Intendevi dire: 
2 Agosto 2018

Rivestimenti bagno: 5 alternative alle piastrelle

salva

Non parliamo solo uno spazio di servizio, ma un vero e proprio ambiente da vivere come area dedicata al benessere, al relax, alla cura del corpo. Non più scelte esclusivamente funzionali e igieniche ma anche tecniche ed estetiche.  Non più solo piastrelle ma molti altri materiali che consentono infinite declinazioni del bagno. Per semplice e piccolo che sia oggi ogni bagno non rientra completamente e necessariamente in uno standard, può essere fatto su misura, personalizzato e può raccontare una sua storia.

Quali siano le esigenze e le caratteristiche comuni a tutti i bagni lo sappiamo: igiene, con utilizzo di prodotti chimici talvolta aggressivi, umidità elevata, presenza di acqua, aerazione non sempre naturale.

Ora vorrei aiutarvi e perché no ispirarvi nella scelta di un nuovo rivestimento illustrandovi le 5 alternative o integrazioni alle classiche piastrelle.

 

RESINA

Igienica, il che la rende perfetta non solo per un bagno, impermeabile, facile da pulire essendo priva di fughe e non soggetta alla formazione di muffe e proliferazione di batteri. Il bagno può essere interamente realizzato in resina, soluzione perfetta per chi ama gli ambienti lineari, caratterizzati da una marcata continuità di materia e di colore. Ma si può utilizzare la resina in alcune parti, ad esempio per la struttura in muratura del lavandino o per un effetto boiserie rivisitato. Perché non necessariamente i bagni in resina devono rispondere a uno stile moderno o industriale.

Un asso nella manica: lo smalto lucido. L’effetto è quello di amplificare lo spazio dunque certamente una buona idea da usare in un piccolo bagno anche senza finestre. Puoi trovare qui un aiuto nella scelta della resina e tante ispirazioni, non solo per il bagno!

resina-su-tutte-le-superfici.jpgIspirazioni per resina su tutte le superfici – pinterest e designmag 

CEMENTO

Il cemento conosciuto per la sua corposità dura, per la sua compattezza e resistenza è anche un elemento che nasconde grande bellezza intrinseca se si conosce il modo migliore di usarlo. Anche il colore non è trascurabile: il cemento è infatti capace di raggiungere tonalità morbide e calde, elemento espresso al massimo delle sue potenzialità anche grazie alla giusta combinazione di materiali e all'uso di una illuminazione studiata su misura. Il cemento è infatti completamente modellabile e questo vi consentirà di creare docce, vasche, lavandini e tutto ciò che immaginate e che desiderate per il bagno. Combinando la vostra creatività con il vostro stile, non solo otterrete una sala da bagno di sicuro successo sul fronte dell'aspetto estetico, ma riuscirete anche a godere della funzionalità utile a soddisfare le vostre esigenze di praticità quotidiana.

Il cemento offre anche una completa versatilità che vi consentirà di realizzare qualsiasi elemento desideriate all'interno del vostro bagno.  Con gli opportuni trattamenti che le superfici in cemento ricevono raggiungono delle caratteristiche fondamentali per l'ambiente umido in cui sono inseriti: impermeabili, economici e facilmente pulibili, il cemento risulta un'ottima finitura anche per lo spazio calpestabile.

docccia-e-lavabo-in-cemento.jpgDoccia e lavabo in cemento – pinterest e homify

  

PIETRA NATURALE

La pietra è un elemento naturale che affascina sempre, indipendentemente dal tipo di decorazione o stile che abbiamo in casa. Garantisce sobrietà, eleganza e personalità ad una stanza, qualunque essa sia. 

Non c'è bisogno di riempire tutte le pareti della vostra stanza da bagno con la pietra: ne basta una sola. Spesso di utilizza la pietra per la parete del lavabo ma nulla vieta di inserirle anche nello spazio doccia, magari con parti in sasso.

Mi raccomando prendetevi cura dell'illuminazione per valorizzare al meglio la trama e la lavorazione del materiale, soprattutto se avete optato per un muro di pietra scura. 

inserti-in-sasso-e-grandi-lastre-dal-classico-al-contemporaneo.jpgInserti in sasso e grandi lastre, dal classico al contemporaneo con le pietre naturali - pinterest e Leroy Merlin

 

 MOSAICO

Decorazione artistica di antichissime origini, intramontabile il suo utilizzo in bagno, si presta in modo incredibile tanto ad interpretazioni classiche quanto alle più moderne ed accattivanti.

Ottimo per arricchire e caratterizzare il bagno, ha una gamma colori praticamente infinita e consente di creare le più svariate composizioni, insieme a resine e cementi consente di rivestire qualsiasi forma lasciando la libertà di modellare il bagno come una sorta di scultura. È adatto per ogni parte del bagno, non solo per il rivestimento: ideale per piatto doccia per gestire le pendenze e per risolvere anche il problema della scivolosità grazie all’altra presenza di fughe tra le tessere che lo compongono.

Viene prodotto in vari materiali, in vetro che con la sua trasparenza e colore ha una brillantezza unica, in pietra o marmo, prezioso e adattabile sia a cotesti rustici che moderni, in metallo, in gres porcellanato e ceramica o addirittura vengono mixati tutti questi materiali per un effetto multi materico accattivante ed originale. Anche con questo materiale puoi decidere di rivestire completamente ad esempio la zona vasca e doccia, per un effetto spa, oppure limitandoti a qualche inserto decorativo. Molte linee di gres e ceramica ci aiutano nella scelta producendo linee che lo abbinano a grandi formati nelle stesse gamme cromatiche.

La posa è oggi molto più semplice e veloce perché le tessere sono già montate su reti di diversi formati garantendo risultati di posa regolari ed omogenei. Vuoi saperne di più? Leggi qui mille modi per impreziosire il tuo bagno con il mosaico.

monocromatico-o-mixato-ovunque-o-area-effetto-spa.jpgMonocromatico o mixato, ovunque o area effetto spa – pinterest e leroy merlin 

CARTA DA PARATI

In bagno!? Sì, oggi è possibile. Con il grande ritorno negli ultimi anni della carta da parati, reinterpretata negli stili e nell’uso, su tutte le pareti della stanza o in punti strategici con notevoli effetti scenici, troviamo oggi un’ampia gamma di carte resistenti all’umidità e pulibili, appositamente studiate per il bagno. Con la carta da parati la personalizzazione del bagno è garantita!

Dal bagno vittoriano con boiserie e carta damascata al foliage per un effetto giungla decisamente originale, come vedi ce ne sono per tutti i gusti. Basta fare attenzione ad utilizzare la tipologia di carta adatta al bagno. Ci sono le carte da parati viniliche nelle quali lo strato di carta è protetto da un sottile strato in vinile che la rende impermeabile perfette per il bagno ma attenzione: non per la doccia. Per quella occorre utilizzare una carta in fibra di vetro, molto più resistente all’acqua.

damascato-o-foliage-carte-da-parati-per-tutti-i-gusti.jpgDamascato o foliage, carte da parati per tutti i gusti – Pinterest e Leroy Merlin

Tu che materiale preferisci? Condividi le tue idee per mixare questi materiali!

Hai realizzato un progetto anche tu? Mostraci le tue creazioni e con i concorsi puoi vincere fino a 200€. Scopri i concorsi attivi in questo momento