annulla
Visualizzazione dei risultati per 
Cerca invece 
Intendevi dire: 
18 Settembre 2017

Quando i bambini crescono: come rinnovare la cameretta

salva

Quando i nostri bambini crescono e diventano ragazzi, la cameretta com’è stata fino al giorno prima, difficilmente continua a rispondere alle loro necessità, che siano estetiche o funzionali.

La camera è il loro mondo, quello in cui trovano rifugio e in cui hanno bisogno di esprimere i loro interessi. Un nido di espressione e conforto. Non sempre è questione di budget l’andare incontro ai nuovi bisogni, a volte basta riposizionare gli arredi, cambiando la disposizione, per adattarla ai nuovi spazi d’uso, e dare personalità con qualche tocco di colore.

Ecco qualche consiglio per rinnovare la cameretta quando i bambini crescono.

 

  • I colori

    Quando si è piccini, si vive in un mondo di colori dolci e ovattati. Dai confetti arrivano i colori pastello come gli azzurri, i rosa, i verdi ed i gialli, che creano ambienti spensierati e giocosi. I più arditi arrivano ad un arancio, un verde mela o un giallo sole.

    Poi arriva il momento in cui i sogni diventano pensieri che si vorrebbero raggiungere… entrano in camera la musica, l’arte, la moda, i computer…ed i colori devono seguire le singole personalità.

    Arrivano così i blu intensi, i viola, i rossi, i grigiColori che esprimono carattere e si devono intonare a quello del nostro ragazzo.

    Si scelgono quindi una o due pareti, per creare una zona od un angolo, che diventa il fulcro delle nuove menti. Non tutta la stanza, per evitare di creare spazi bui e opprimenti perché è da tenere presente che la luce rimane elemento fondamentale per una buona crescita mentale e fisica.

    Se si sceglie di dipingere la parete di grigio, l’ideale è arredare con il legno, per non avere un ambiente che risulti troppo freddo ed asettico. Insieme a questi due colori, grigio e legno che rimangono neutri, qualsiasi altro colore può accostarsi, che siano set per il letto, cuscini o arredi.

    Se si scelgono tonalità con una personalità più consistente, come il blu, il rosso, il viola o simili, negli arredi il legno va sempre bene, ma possono essere accostati anche colori più freddi come il bianco.

    Se, quando erano piccoli, si sono scelti mobili con colori dominanti, come il rosa, l’azzurro o simili, chiari e pastello, basta cercare il loro tono più scuro per coordinare le pareti in modo più giovane.

    Ad esempio se l’armadio è rosa è meglio accostare un prugna o un tortora per smorzare l’effetto bimba.

    Lo stesso vale per il verde, dove anche un tono su tono con un colore a contrasto come il giallo, possono trasformare una cameretta baby in una camera young!

    Pareti-rosse-e-bianche.jpgPareti color rosso - Leroy Merlin
  • I mobili e gli spazi

    Una delle cose fondamentali da tenere presente è l’uso dello spazio. Per i bambini è importante avere una zona centrale della stanza vuota che permetta loro di giocare seduti per terra….che meraviglia!!!

    Per i ragazzi invece è importante avere spazio sulle pareti, un’ampia scrivania ed un letto che possa fare anche da divano quando gli amici li raggiungono.

    I contenitori che una volta erano per i giocattoli, possono essere ripresi, eventualmente ridipinti, ed usati come mensole per i nuovi hobbies, lo stesso vale per i contenitori a terra.

    La scrivania può essere grande o piccola, l’importante è che sia attrezzata in modo che ciò che non sta sul piano trovi posto in altri compartimenti, per rimanere cosi più ordinata.

    Le pareti diventano anch’esse una parte da poter attrezzare, con appendini, a cui possono essere attaccati vari oggetti oltre agli abiti, come collane, chitarre, macchine fotografiche e alle cose più fantasiose.

    Decorare poi le pareti con legno dipinto, piastrelle a mattoncino, tempere come lavagna nera scrivibile, rendono ancora più esclusiva una stanza che piano piano si trasforma in ciò che li farà sentire “a casa loro”.

    Contenitori.jpgContenitori - Leroy Merlin
  • Tocchi personali

    Non dimentichiamo che i nostri ragazzi sono diversi tra loro e da noi e che la loro stanza è il loro primo mondo privato in cui potersi esprimere. Per aiutarli a farlo possiamo studiare insieme a loro ciò che renderà particolare ed espressiva la loro camera.

    Possono così entrare a far parte degli arredi complementi particolari o anche solo modi diversi di vivere il guardaroba. Stender e cabine aperte in cui vedere tutto ciò che possono indossare, colorate carte da parati e cuscini particolari, lampade che diano atmosfera anche a momenti di lettura.Guardaroba-ragazzo.jpgGuardaroba - Leroy Merlin

 

Costruire, reinventare, dipingere, aggiungere o togliere complementi….tutto ciò che può far sentire il nostro bimbo un ragazzo non ha limiti!

 

 

Hai realizzato un progetto anche tu? Mostraci le tue creazioni e con i concorsi puoi vincere fino a 200€. Scopri i concorsi attivi in questo momento