annulla
Visualizzazione dei risultati per 
Cerca invece 
Intendevi dire: 
5 Giugno 2017

Porte e finestre: come si abbinano

salva

Porte e finestre devono essere dello stesso materiale e con la stessa finitura? La risposta è che non c’è una regola, ognuno è libero di scegliere il gusto che preferisce dare ai propri ambienti, ma ti posso aiutare a fare le dovute considerazioni per ottenere un risultato armonioso. Innanzitutto, se sei in condominio, è indispensabile che le finestre abbiano la stessa finitura degli altri appartamenti, almeno all’esterno. Le porte interne hanno un forte impatto sull’ambiente e catturano subito l’attenzione, soprattutto se hai intenzione di nascondere i telai delle finestre dietro a degli ampi tendoni, pertanto sarà la scelta delle porte a caratterizzare maggiormente i tuoi spazi. Per iniziare ti suggerisco di leggere Come scegliere le porte di casa così potrai concentrarti meglio sui miei consigli per le finiture.

 

 

Stessa finitura

Fare le porte e le finestre con la stessa finitura è sempre azzeccato nel caso si tratti di serramenti in legno bianco, altrimenti è necessario considerare lo stile della casa: per un loft saranno perfette delle finestre in metallo con telai color antracite abbinate con porte vetrate in legno o metallo dello stesso colore. Nel caso si tratti invece di una casa storica, la scelta del legno non laccato riuscirà a rendere bene degli interni di stile rustico. Se hai optato per delle finestre in PVC, potrai comunque scegliere le porte interne di una tonalità che si avvicini il più possibile a quella delle finestre e ti consiglio di farti dare quanto prima il codice del colore di entrambi i serramenti per valutarne l’abbinamento.

Ti consiglio comunque di non esagerare con l’uniformità dei colori e se hai scelto di abbinare porte e finestre, allora sarà bene scegliere dei pavimenti che si discostino. Se hai un pavimento in legno scuro, per esempio, puoi scegliere serramenti con una finitura laccata che si stacchi dal pavimento. La stessa considerazione vale per le tinteggiature delle pareti.

69617821[5498562].jpgSerramenti della stessa tonalità – Leroy Merlin

 

A contrasto

In questo caso sceglierai delle porte differenti dalle finestre per colore e materiale. Questo metodo è molto diffuso e permette di creare più movimento all’interno di un ambiente. Se ami i colori scuri alle pareti, ti consiglio di scegliere porte in tinta e finestre chiare perché danno maggiore luminosità. Se vuoi creare un ambiente giovane e sobrio, in stile nordico direi che le porte in legno chiaro facciano al caso tuo, al di là delle finestre, prediligendo la continuità con il tono del parquet. Invece le porte nere, sono di gran moda per degli interni dallo stile industriale, specialmente se costituite da specchiature vetrate. In quest’ultimo caso vedrei benissimo un pavimento in legno dalla venatura decisa e delle finestre con una finitura ancora differente. Per gli amanti del colore a tutti i costi ci sono le porte in tinta con le pareti e limiterei questa finitura alle sole porte, magari a scomparsa.

porte-nere-finestre-bianche2.jpgSpazi caratterizzati da serramenti con finiture diverse – Pinterest/Leroy Merlin

 

Con il bianco non si sbaglia mai

Agli antipodi si collocano i serramenti bianchi: adatti sia per gli amanti degli ambienti classici e ricchi di elementi decorativi ed altrettanto ricercati dagli appassionati delle linee pure e moderne. Cambia naturalmente la finitura, che spazierà dalle bugnature al minimalismo delle porte a filo muro. Per impreziosire le porte bianche ci sono diversi accorgimenti: per le porte classiche basta ricorrere a cornici dorate o sfondati in tinte neutre, mentre per le porte moderne sono disponibili dei modelli con degli inserti in metallo. In entrambi i casi il ricorso a parti vetrate è sempre una scelta elegante. Le finestre bianche sono quelle che riescono ad adattarsi con tutti i tipi di arredamento e rendono la stanza più luminosa. Per questo sta prendendo piede la scelta di fare la parte interna bianca e quella esterna del colore scuro utilizzato nel resto delle finestre del condominio. Da fuori nessuno vedrà la differenza e tu potrai godere della luminosità dei nuovi serramenti. L’unica attenzione da tenere in considerazione è che se scegli tutti i serramenti bianchi è bene posare un pavimento scuro, perché rischieresti di rendere troppo asettico lo spazio.

porte-finestre-bianche.jpgInterni con serramenti bianchi – Leroy Merlin/Pinterest

Adesso che hai le informazioni di base sulla scelta delle finiture, puoi consultare la guida su come scegliere gli infissi giusti per la tua casa e perfezionare i tuoi ordini. Un aspetto fondamentale che devi ricordare è che porte e finestre sono parte integrante dell’arredamento, e devono creare un insieme armonioso con il resto dei mobili.

 

Per approfondire leggi Come scegliere le porte di casa.

Hai realizzato un progetto anche tu? Mostraci le tue creazioni e con i concorsi puoi vincere fino a 200€. Scopri i concorsi attivi in questo momento