annulla
Visualizzazione dei risultati per 
Cerca invece 
Intendevi dire: 
26 Maggio 2017

La scelta facile con Alex: climatizzatori

di AlexC
salva

 

Si avvicina l’estate e stai pensando di acquistare un climatizzatore?

Un ottimo investimento per la tua casa! Ti aiuterà a creare un ambiente piacevole tutto l’anno e potrai anche migliorare la qualità dell’aria che respiri, infatti:

 

  • Regola la temperatura di casa sia in estate che in inverno. Puoi usarlo nelle mezze stagioni per scaldare la casa, in inverno per raggiungere in breve tempo una temperatura più calda, o in zone con climi moderati come sistema di riscaldamento principale.
  • Mantiene il giusto livello di umidità negli ambienti, fondamentale per il tuo benessere in casa, meglio che sia compreso tra il 40% e il 60%.
  • Filtra e purifica l’aria che respiri eliminando i cattivi odori, polveri e batteri. Perfetto se hai bambini, animali o allergie.

Ma come scegliere il climatizzatore giusto?

Ti aiuto a scegliere in quattro passi.

 

1. Quante stanze?

Per climatizzare una stanza puoi scegliere un condizionatore fisso o mobile:

  • Climatizzatore monosplit: composto da un’unità esterna dove si trova il motore e un’unità interna (split) che diffonde l’aria fresca e deumidificata.
  • Climatizzatore murale senza unità esterna: costituito da un’unica unità, è ideale nei condomini che vietano la collocazione di unità esterne sulla facciata.
  • Climatizzatore portatile: puoi spostarlo facilmente nella stanza che desideri raffrescare. Non necessita di installazione quindi è perfetto nelle case in affitto o nelle case per le vacanze.

Per più stanze puoi scegliere un climatizzatore fisso multisplit, composto da un unico elemento esterno collegato a più unità interne:

  • Dual split: per climatizzare due ambienti (1 unità esterna + 2 unità interne)
  • Trial split: per climatizzare tre ambienti (1 unità esterna e 3 unità interne)
  • Quadri split: per climatizzare quattro ambienti (1 unità esterna e 4 unità interne)

clima_multi_c.jpg

 

2. Potenza: calcola le dimensioni delle stanze

 

Verifica sulla scheda del prodotto la sua potenza nominale.

Per una stanza fino a:

  • 15 mq: 7.000 BTU/h nominali (2 kW nominali)
  • 25 mq: 9.000 BTU/h nominali (2,5 kW nominali)
  • 40 mq: 12.000 BTU/h nominali (3,5 kW nominali)
  • 60 mq: 18.000 BTU/h nominali (5,0 kW nominali)
  • 80 mq: 21.000 BTU/h nominali (6,0 kW nominali)
  • 100 mq: 24.000 BTU/h nominali (7,0 kW nominali)

Tieni in considerazione anche altri fattori:

  • Numero e dimensioni delle finestre
  • Esposizione al sole della stanza
  • Presenza di apparecchi che sviluppano calore (TV, computer, lampadari etc.)
  • Altezza del soffitto, che contribuisce alla dispersione del calore verso l'alto.
  • Numero di persone che normalmente vivono quell'ambiente

clima_portatile_c.jpg

 

3. Scegli un climatizzatore efficiente

 

Per risparmiare in bolletta e rispettare l’ambiente.

L’etichetta energetica dà tutte le informazioni e gli indicatori per valutare l’efficienza.

I più importanti da considerare sono:

 

  • Classe energetica: da A+++ (più efficiente) a G (la meno efficiente) in raffreddamento e riscaldamento.
  • Potenza in kW: in raffreddamento e in riscaldamento.
  • S.E.E.R efficienza energetica stagionale per raffreddamento
  • S.C.O.P. efficienza energetica stagionale per riscaldamento
  • Potenza sonora: indica quanto l’unità (esterna o interna) è silenziosa.

etichetta_energetica2.jpg

 

4. Scegli le funzioni speciali che fanno per te

Ogni modello ha delle funzioni specifiche. I più moderni sono dotati di Wi-Fi per comandarli a distanza tramite pc, tablet o smartphone, oppure dei sensori che rilevano il numero di persone nella stanza e regolano la potenza.

Ma ci sono anche speciali funzioni per migliorare la qualità dell’aria:

 

  • Deumidificatore: riduce l’umidità mantenendo la temperatura costante.
  • Ionizzatore: equilibra gli ioni positivi emessi dalle apparecchiature elettriche.
  • Purificatore: rinnova e purifica l'aria da agenti inquinanti, virus e batteri.

clima_monosplit_c.jpg

 

Consigli utili

 

  • Ricordati che il flusso d’aria non deve mai essere diretto addosso. Scegli un luogo dove installarlo in modo che non dia fastidio.
  • Imposta una temperatura ottimale per la tua salute e per la bolletta! In estate tra 22° e 28°, in inverno tra 18° e 23°.
  • Evita le dispersioni! Chiudi il più possibile porte, finestre, tende, persiane e tapparelle in modo da proteggere dall’esposizione al sole e preservare il fresco.
  • Cerca di posizionare l’unità esterna in una zona all’ombra, così consumerà meno.
  • Cambia o pulisci i filtri periodicamente, all’inizio della stagione o dopo un periodo di non utilizzo.
  • Fai svolgere la manutenzione periodica solo da esperti certificati.

clima_senza_unita_c.jpg

 

Ora che hai tutti gli elementi per scegliere il tuo climatizzatore…

Buona estate!

 

Alex

 

Vuoi saperne di più?

Scopri di più su come scegliere i climatizzatori

 

Hai bisogno di un consiglio sui climatizzatori? Fai una domanda sul FORUM

Vuoi mostrare a tutti come hai fatto? Condividi il tuo progetto nell’area delle IDEE