annulla
Visualizzazione dei risultati per 
Cerca invece 
Intendevi dire: 
19 Settembre 2017

Idee Cucina: come ristrutturare pareti, mobili e lampade

salva

La cucina, la stanza in cui passiamo più tempo. Quella in cui al mattino l’odore del caffè ci sveglia e la sera, a cena, insieme ai nostri familiari, parliamo della giornata. E’ un luogo intimo, in cui anche cucinare insieme permette di ritrovare l’intimità che spesso le tante ore passate fuori casa, per lavoro o scuola, tendono a far perdere.

Ma…se la cucina che abbiamo non ci piace più??? Perché consumata dal tempo o anche solo non più nelle nostre corde? Figuratevi poi se per anni ogni volta che la si pulisce sulle ante rimangono i segni del verso della pulizia, qualsiasi prodotto si utilizzi.

Cosi preso tempo e coraggio si decide di ristrutturarla…finalmente!

Se non si ha però intenzione di comprare mobili nuovi è comunque possibile rinnovarla. Sta a noi decidere cosa cambiare e quanto intervenire. Vediamo cosa si può fare per rinnovare la cucina.

 

  • Ristrutturazione cucina importante

    I miei genitori da anni lamentano che le loro piastrelle, pavimento e rivestimento, sono datate e sbeccate, di colori che sono stanchi di vedere! Per rifare la cucina partiamo quindi dal cambiare pavimenti e rivestimenti!

    Se non si vuole intervenire togliendo le piastrelle a pavimento, si possono avere diverse possibilità, poggiando le nuove sopra le esistenti: potete ad esempio optare per delle piastrelle decorate, oppure valutare dei materiali alternativi come laminati di varie grafiche o legni di diversi spessori ed essenze.

    Questo permette di non spaccare e fare polvere, ma incide su lavori diversi come l’alzare le porte, se non c’è abbastanza spazio sotto, o alzare la cucina, cosa invece semplice dato la presenza di piedini regolabili alla base della maggior parte dei modelli.

    Per il rivestimento si può usare lo stesso metodo, sono però da allontanare i mobili dai muri dello spazio necessario, ovviamente.

    Se invece c’è la possibilità di fare opere murarie, togliendo i pavimenti ed i rivestimenti si può scegliere di rivestire solo le zone di necessità: a pavimento si può scegliere di usare piastrelle nella parte adiacente la cucina, per circa un metro e mezzo dal muro, a cui si può affiancare anche un legno per la zona pranzo ed il resto della stanza. A rivestimento le zone da dedicare alle piastrelle sono quelle dietro al piano cucina, dove sono fornello e lavandino, per un’altezza di circa 60 cm e lasciare le altre pareti libere per più respiro, semmai colorandole con toni che riprendono o sono a contrasto con i mobili.

    Mix ceramiche - dailydreamdecor.jpgMix ceramiche - dailydreamdecor
  • Ristrutturazione cucina moderata

    Si può rinnovare la cucina anche solo cambiando colore ai nostri mobili, lavorando le ante esistenti, cambiandone il colore con i materiali giusti, come smalti colorati o mordenti per legno, sostituendo o aggiungendo maniglie, scegliendo modelli più moderni o  particolari. Per fortuna i vari corsi dei negozi Leroy Merlin ci possono aiutare nel capire la metodica necessaria.

    Così una cucina del colore scelto negli anni passati può riprendere vita diventando moderna, shabby, vintage o anche solo del colore che al momento prediligiamo.

    Possiamo poi scegliere il top più adatto in laminato, legno, pietra o uno dei nuovi materiali disponibili.

    Non possiamo a questo punto dimenticarci le lampade, parte importante dell’illuminazione sia dell’area lavoro che della zona pranzo.

    Se nella ristrutturazione abbiamo previsto un cartongesso sopra i pensili, nella parte sporgente possiamo inserire faretti alogeni o a led. In alternativa possiamo metterli sotto i pensili tramite apposite canaline.

    Sul tavolo scegliere il giusto lampadario in stile con la nuova cucina sarà il tocco finale, oppure perché no, rinnovare anche il nostro se piace ancora, cambiando il filo con uno colorato e mettendo uno dei nuovi bulbi con filamenti a vista, per un tocco particolare.

    Ante nuove - dailydreamdecor.jpgAnte nuove - dailydreamdecor
  • Ristrutturazione cucina soft

    A volte basta cambiare il colore ad una parete, aggiungere qualche attrezzatura specifica da cucina, come una barra porta accessori o una lavagna magnetica, risistemare la disposizione dei mobili in modo più consono ai nuovi spazi di utilizzo e la cucina sembra nuova. Se ad esempio abbiamo la cucina in linea, con frigo integrato, magari senza lavastoviglie, possiamo pensare di rifare la cucina eliminando il mobile frigo per prendere un elettrodomestico esterno più performante, con un tocco young, e di trovare posto per l’elettrodomestico “salvaserata” da tanto desiderato, che ci evita di lavare i piatti a mano e fa risparmiare acqua ed energie oltre che tempo! Oppure ridipingere il nostro tavolo e le lampade di bianco regalando un tocco shabby alla cucina moderna.

    Le idee sono sempre tante…con cosa cominciamo?!!

    Cucina new modern - dailydreamdecor.jpgCucina new modern - dailydreamdecor

     

Hai realizzato un progetto anche tu? Mostraci le tue creazioni e con i concorsi puoi vincere fino a 200€. Scopri i concorsi attivi in questo momento