annulla
Visualizzazione dei risultati per 
Cerca invece 
Intendevi dire: 
11 Luglio 2017

Arredare casa con lampadine decorative a risparmio energetico

salva

L'illuminazione è una delle scelte più importanti per gli ambienti della nostra casa: oltre all'aspetto estetico infatti dobbiamo valutare con attenzione le caratteristiche tecniche delle lampadine, in modo tale da ottenere l'atmosfera e la resa ottimale per le nostre attività: la luce più naturale e diretta è perfetta per il piano lavoro della cucina e dell’ambiente studio perché permette più concentrazione, mentre una luce indiretta più calda e morbida va bene per le zone relax del soggiorno e delle camere da letto. Per il bagno è possibile integrare entrambe, riservando la luce naturale per la cura del corpo e del viso e un'illuminazione più calda ed avvolgente per un bagno caldo o una doccia rinfrescante.

Le lampadine decorative a risparmio energetico aggiungono una nota interessante per quel che riguarda la riduzione delle spese e dei consumi, dandoci la possibilità di sbizzarrirci con le idee e le combinazioni per le nostre stanze preferite senza perdere d'occhio efficienza e convenienza.

Vediamo insieme qualche spunto per illuminare e decorare le nostre stanze.

 

1. UN PUNTO DI BELLEZZA!

Lo stile vintage di queste lampadine ed il disegno accurato dei loro dettagli permette di creare un'atmosfera unica anche usandole singolarmente, per illuminare ed impreziosire un'area o un allestimento particolare della stanza, il comodino del nostro letto o un lato del nostro tavolo studio. Puoi usare il lampadario Soho, ad esempio, impreziosito da una lampadina decorativa e il gioco è fatto!

punto-di-bellezza.jpgIspirazione “punto di bellezza” – Leroy Merlin

 

 

2. IL SUPPORTO CARICA LO STILE

Un altro ingrediente interessante è la scelta del supporto: potremmo utilizzare cavi tessili neri o colorati, oppure avere delle corde spesse ed arrotolate; richiamiamo il colore scelto con qualche dettaglio di arredo come una sedia o un vaso. Possiamo inoltre giocare con i disegni del filo a parete, creando dei giochi geometrici vintage e bloccando i cavi con dei fermi in legno o in metallo. Adoro la lampadina decorativa LED Diamond, ideale per dare quel tocco in più!

cavi-tessili.jpgIspirazione cavi tessili – Leroy Merlin

 

 

3. RIUTILIZZARE E REINVENTARE STRUTTURE VINTAGE

Spesso nelle cantine dei nostri nonni o nei mercatini delle città è possibile recuperare elementi molto particolari, come staffe, carrucole, supporti in metallo, vecchi tubi idraulici. Perchè non pensare di utilizzarli per creare dei veri e propri supporti vintage delle nostre stanze? Possiamo ristrutturarli, colorarli, integrarli ad altri supporti, insomma... a noi la massima creatività!

reinventare.jpgIdee per reinventare – Pinterest

 

 

4. LAMPADARIO VINTAGE

Si può costruire un vero e proprio lampadario a partire dalla scelta di una o più lampadine: possiamo ad esempio arrotolare i cavi intorno ad un asse di legno, creando così un'illuminazione puntuale e lineare da posizionare sopra il tavolo da pranzo, oppure stabilire diversi punti di aggancio a soffitto per ottenere uno chandelier vintage e raffinato adatto per la nostra zona soggiorno.

Ispirazione-vintage.jpgIspirazione vintage – Pinterest e Leroy Merlin

 

E adesso non ti manca che dare un’occhiata anche a qualche soluzione per risparmiare sulla bolletta della luce! Cosa ne pensi?

Hai realizzato un progetto anche tu? Mostraci le tue creazioni e con i concorsi puoi vincere fino a 200€. Scopri i concorsi attivi in questo momento