annulla
Visualizzazione dei risultati per 
Cerca invece 
Intendevi dire: 
23 Giugno 2016

10 elementi che non possono mancare in una cucina shabby chic

di Gucki
salva

Lo stile shabby imperversa, tutti ne parlano, tutti lo vogliono, ma cosa significa “shabby”? 

Letteralmente significa “usurato”, “invecchiato”, “logoro”. Lo stile shabby ridà valore e dignità ai mobili vecchi. Si fa paladino del recupero.

 

Con poca spesa, si possono trasformare vecchi mobili e dare loro una seconda possibilità. Il fascino dello shabby sta nel colore: sono ammesse tutte le sfumature del bianco ma anche i colori naturali come il tortora e le tinte pastello, l’importante è che abbiano un tono “polveroso”. I colori forti e accesi sono banditi, è come se tutto fosse ricoperto dalla rassicurante patina del tempo. Tutto è ovattato e delicato.

 

Volete trasformare la vostra cucina in stile shabby? Sarà un relooking all’insegna di: “piccola spesa, tanta resa!”

Ecco i 10 elementi che non possono mancare in una cucina shabby:

 

1. Mobili in legno bianco. La cucina shabby è in legno, un po’ country, ancora meglio se di un bianco decapato. Trasforma la tua vecchia cucina: esistono prodotti e tecniche fai-da-te per decapare e creare l’effetto shabby.

 

betterhomes.jpg                                    Foto di betterhomes.com

 

 2. Piattaia. Ricavata fai-da-te da un pallet o recuperata dalla casa della nonna, la piattaia décor non può mancare.

 

vibeke8.jpgFoto Vibeke Design

3. Mensole a vista. Niente pensili chiusi, lo stile shabby richiede mensoloni in legno, impavidi della polvere, su cui disporre cromaticamente ad arte piatti, tazze, bicchieri…

 

big cottage2.jpg                              Foto di bigcottage.com

 

4. Brocche e tazze appese. Sotto le mensole a vista, non possono mancare brocche e tazze appese per i manici. Saranno comode, sempre a portata di mano e si trasformeranno in elemento decorativo.

 

5. Fiori. In ogni foto di cucina shabby non può mancare il mazzo di fiori freschi o qualche piante aromatica. Profumi di Provenza e di campagna. Fate entrare la natura in casa!

 

6. Ceste intrecciate. Utili contenitori per tè, tisane, spezie… danno un tocco naturale e scaldano l’ambiente.

 

vibeke4.jpgFoto Vibeke Design

7. Lavandino sotto la finestra. Che siate in città o in campagna, la posizione perfetta per il lavello della cucina è sotto la finestra. Lavare i piatti guardando fuori avrà tutto un altro sapore!

     foster-house.jpg                          Foto Foster House - filmphotographylocation.com   

 

8. Vetrinetta. Bandite dalle cucine moderne, le vetrinette regnano ancora sovrane in quelle shabby. Anche qui la disposizione delle stoviglie è il segreto per un ottimo risultato!

 

photographic_location_main_24.jpg                         Foto Foster House - filmphotographylocation.com   

 

9. Chiudere i mobili con del tessuto. Soluzione semplicissima e davvero low cost! In pochissimo tempo e con una spesa minima, potrete cambiare look alla vecchia cucina.

 

schwanenteich1966.jpgFoto Schwanenteich1966

10. Taglieri a vista. Perché chiuderli nei pensili quando sono così decorativi? Appoggiati sul piano lavoro o appesi, i taglieri fanno bella mostra di sé in tutte le cucina shabby!

 

vibeke8-2.jpgFoto Vibeke Design

 

 

Ora guarderete anche il vecchio mobile “della nonna” con occhi nuovi!

Reporter Leroy Merlin
Grazie mille! Molto interessante
Leroy Merlin People

Grazie !!! io amo questo stile!!! Prenderò qualche spunto dalle foto!!!

 

Hai realizzato un progetto anche tu? Mostraci le tue creazioni e con i concorsi puoi vincere fino a 200€. Scopri i concorsi attivi in questo momento