annulla
Visualizzazione dei risultati per 
Cerca invece 
Intendevi dire: 
17 Giugno 2016

Allestire un piccolo laboratorio fai da te

Tutte le foto del progetto
salva

Da appassionato del fai da te mi sono trovato spesso nella situazione di dover trovare soluzioni per allestire una zona di lavoro anche dove lo spazio era veramente ristretto.

Oggi dopo alcuni anni di prove ho deciso di condividere i passaggi che ho documentato per allestire la mia piccola bottega!

 

LA PAVIMENTAZIONE

Ciò che ho riscontrato più frequentemente nel momento in cui ho iniziato a realizzare piccoli progetti è stato di trovarmi in difficoltà o in situazioni pericolose quando i pavimenti dello spazio dove stavo lavorando erano disconnessi, rovinati o anche semplicemente non allineati.

Il primo intervento che ho quindi affrontato quando ho dovuto allestire il mio ultimo laboratorio è stato quello di assicurarmi che tutti i pavimenti fossero livellati, integri e sicuri; dove è servito ho utilizzato del cemento autolivellante per andare ad ecquilibrare piccoli dislivelli, rotture e crepe.

 

Per rendere il pavimento antiscivolo e rendere l'ambiente più "caldo" ho poi optato per un rivestimento inusuale ma decisamente economico e di grande effetto, l'OSB.

Avete presente quei pannelli a scaglie giallastre che si trovano come delimitazione dei cantieri nelle nostre città?

L'OSB viene realizzato con scaglie di legno di recupero pressate ed incollate tra loro ed è trattato in modo da mantenere una buona durata alle intemperie e umidità, si trova facilmente in commercio in vari spessori e dimensioni e nota da non sottovalutare assolutamente, è molto economico!

 

Per allestire il mio spazio ho utilizzato circa 30 pannelli dello spessore di 9mm.

La posa in opera più corretta e duratura sarebbe quella di incollare con colla per parquet i pannelli direttamente su massetto ma io, avendo poco tempo a disposizione, ho scelto invece di fissare i pannelli con tasselli a battere, che sono come i comuni tasselli ma più lunghi e con una vite speciale che va battuta con il martello e non avvitata.

Questa soluzione, decisamente più economica e veloce, mi ha consentito di realizzare tutta la paviementazione (c.a. 70 mq) in pocopiù di due pomeriggi e non da meno mi ha dato la possibilità di smontare e rimontare i pannelli in alcuni punti dove sono state necessarie modifiche in fase di realizzazione.

E' fondamentale ricordarsi di lasciare i pannelli posati senza essere fissarli almeno 48h prima per farli "ambientare" alla temperatura della stanza e, allo stesso modo, distanziarli dalle pareti perimetrali di almeno 1cm per ogni lato perchè come tutto il legno anche l'OSB è soggetto a dilatazioni e restringimento al cambiamento di umidità.

In ultimo ho deciso di rifinire il pavimento con un olio bianco per parquet, in questo modo ho protetto ancora meglio la superficie rendendola lavabile ed ho smorzato il giallastro del colore originale, le scaglie rendono il pavimento antiscivolo e quindi molto più sicuro di un pavimento in piastrelle o smaltato.

 

pavimento 1.jpg

pavimento 2.jpgpavimento 3.jpg

pavimento 4.jpg

 

 

 

 

 

6 Commenti
Esperto Giardino

Ottimo rsultato....bella idea ed economica, complimenti!

Leroy Merlin People

IO LO UTILIZZATO PER LE PARETI DEL MIO BOX AUTO, ECONOMICO E BELLO A VEDERSI.

Leroy Merlin People
Idea a dir poco geniale, bravo!
Mastro***
Grazie per i complimenti, trovo l'Osb un materiale molto interessante, soprattuto per realizzare arredi economici in stile industriale, personalmente lo uso spesso abbinandolo al ferro grezzo/arrugginito o al legno massello sia mantentendo il suo colore originale sia modificandolo a seconda delle esigenze.
Leroy Merlin People
bella idea
Esperto Giardino

Non male mi piace l'idea, ma da inesperto e da incompentete del prodotto mi chiedo se l'OSB non si altera con l'umidità ?

 

quanto tempo può durare un pavimento posato come lo hai realizzato Tu??

 

 

Grazie per la risposta e mi congratulo ancora per l'idea e la realizzazione