annulla
Visualizzazione dei risultati per 
Cerca invece 
Intendevi dire: 
5 Giugno 2017

RINNOVA IL TUO BAGNO CON LO SMALTO PER PIASTRELLE

salva

Se stai pensando di dare una rinfrescata al look del tuo bagno, aspetta un momento prima di rimuovere le tue amatissime piastrelle dai muri e prepararti a un lungo periodo lontano dalla tua doccia!

Anche io mi sono trovata nella tua stessa situazione e verniciare le piastrelle è stata un’ottima alternativa fai-da-te che mi ha permesso di risparmiare tempo e, soprattutto, dare sfogo alla mia creatività.

Se non sai come fare, non ti resta che continuare a leggere!

 

Gli strumenti del mestiere

 

Per verniciare le piastrelle del tuo bagno fai-da-te ti serviranno:

 

Come nel make-up: si comincia dalla base

Il primo passo è preparare la parete per la verniciatura: le mie piastrelle erano in buono stato, quindi mi è bastato passarle in modo uniforme e leggero con la carta vetrata e poi ripulirle con uno sgrassatore per rendere la superficie meno scivolosa. Questa operazione è molto utile, perché aumenta la presa della vernice ed elimina eventuali residui di polvere e umidità.

Se hai a che fare con un bagno un po’ vecchiotto, puoi usare lo stucco per porre rimedio ai segni del tempo: lascialo essiccare e prima che si asciughi completamente rimuovi gli eccessi con un panno umido e pulito.

 

Pronti, vernice, via!

 Amo il fai-da-te, ma sono un’impaziente di natura: se come me non vedi l’ora di scatenare la tua vena artistica, puoi decidere di saltare a pié pari la stesura della base utilizzando degli smalti che non richiedano l’applicazione di un aggrappante.

1.jpg

A questo punto non ti resta che scegliere il colore (o, nel mio caso “I” colori). Il blu e l’azzurro sono sicuramente quelli più utilizzati: richiamano l’acqua e hanno un effetto rilassante e distensivo. Tuttavia nulla ti vieta di osare qualche tonalità più decisa e originale che esprima al meglio il tuo carattere.

 

Io ho scelto una combinazione di colori chiari e scuri – avorio, antracite e grigio perla –, per creare un gioco di riprese e contrasti con l’arredamento della stanza.

 

Visto che ho optato per una parete colorata, ho utilizzato un pennello sintetico per stendere la vernice in modo più preciso, facendo attenzione a rispettare sempre lo stesso verso di stesura.

Se la superficie che devi dipingere è più grande, il rullo fa sicuramente al caso tuo: in questo caso, applica la vernice in strisce parallele e orizzontali, per evitare che eventuali colature rovinino il tuo lavoro.

Consiglio utile: mentre liberi il Michelangelo che è in te, tieni porte e finestre ben chiuse; terrai lontana la polvere impedendole di incollarsi alla vernice fresca mentre lavori e durante l’asciugatura.

 

2.jpg

Les jeux sont faits, rien ne va plus!

Completata la stesura della vernice, l’ho lasciata riposare per un paio d’ore, ho dato il tocco finale alle piccole imperfezioni con un pennello dalla punta piccola e ho aspettato che asciugasse del tutto.

Finito! Le mie prime piastrelle fai-da-te mi hanno dato davvero una grande soddisfazione e spero di averti ispirato a mettere alla prova anche la tua fantasia!

 

Scopri altri consigli e soluzioni per il tuo bagno e partecipa ai corsi gratuiti in negozio per imparare, con i consigli degli esperti, ad utilizzare materiali, attrezzi e nuove tecniche.

 

Hai bisogno di un consiglio per arredare il tuo bagno? Fai una domanda sul FORUM

Vuoi mostrare a tutti come hai fatto il tuo portarotoli per il bagno? Condividi il tuo progetto nell’area delle IDEE.

Hai realizzato un progetto anche tu? Mostraci le tue creazioni e con i concorsi puoi vincere fino a 200€. Scopri i concorsi attivi in questo momento