annulla
Visualizzazione dei risultati per 
Cerca invece 
Intendevi dire: 
14 Novembre 2016

DesignLab-Lis: un sabato speciale tra DIY e design

salva

Quando si diventa mamma il tempo libero sparisce, per non parlare del tempo da dedicare a te stessa e alle tue passioni. Così sabato scorso mi sono presa due ore solo per me. No, niente SPA e niente shopping: sono andata ad un DesignLab di Leroy Merlin, dove ho avuto occasione di mettermi alla prova con legno, trapano e pennello.

 

Ma andiamo per ordine. Leroy Merlin ha infatti selezionato quattro giovani designer (tra 50 candidati) per il progetto Design Lab, nato in collaborazione con la comunità di designer e artigiani Slow/d, con l’obiettivo di promuovere i talenti e avvicinare la cultura del design con il fai-da-te.

 

I quattro designer hanno spulciato tra gli scaffali del negozio di Bologna, alla ricerca di un’idea di design che, partendo dai semilavorati Leroy Merlin, permetta a tutti noi di diventare un po' designer, attraverso il fai da te.

 

Il risultato è stato sorprendente: i designer hanno progettato e realizzato 5 oggetti di design  con materiali semplici come aste di legno, lampadine, vaschette di plastica. Sono progetti realizzabili facilmente da tutti seguendo i tutorial scaricabili da qui.

 

Il designer Andrea Pascucci ha realizzato LIS, l’appenditutto minimal. Eleonora Musca ha progettato Lumière, il portacandele utilizzando tubi in rame come base d’appoggio e mini doghe in legno per le candele e Giardino Privato, un vaso di vetro che permette di inserire un fiore in ciascun tubo di rame. Matteo Canzio ha creato la lampada da tavolo a forma di pallina COX. Alberto Ghirardello ha creato Sesto: un tavolino da caffè semplice e minimal.

 

Il laboratorio cui ho partecipato io è stato dedicato alla costruzione di LIS l’appenditutto minimal.

 LIS, un appenditutto minimal di Andrea PascucciLIS, un appenditutto minimal di Andrea Pascucci

 

Dopo aver indossato il fantastico grembiule da crafter/designer, mi sono messa alla prova, partendo dall’idea che non sarei stata in grado di combinare niente e che le possibilità di tagliarmi un dito fossero molto alte.

 

Invece, grazie alle istruzioni (e alla pazienza) del designer Andrea Pascucci, alle istruzioni step by step e al video tutorial, mi sono ritrovata concentratissima e fiduciosa del risultato finale.

 

Tagliare il legno con la sega, usare pennello e vernice, fare i fori con il trapano, avvitare e cartavetrare: ho fatto tutto, mi sono divertita e mi sono rilassata, ma soprattutto mi sono venute in mente molte altre idee da realizzare in casa e in terrazzo.

 BabyGreen3.png

 

Il designer che ha creato LIS ha subito messo in evidenza come l’appenditutto minimal possa essere declinato in modi diversi, a seconda dello spazio disponibile, della funzione e della creatività personale.

 

Io sono molto interessata agli ambienti familiari creati a misura di bambino, secondo i principi Montessori. Dal mio punto di vista LIS può essere attaccato al muro orizzontalmente e ad altezza di bambino, con le vaschette disposte verso l’alto, come porta accessori da cucina.

I bambini amano lavorare in cucina insieme ai genitori e lo possono fare con fiducia se gli spazi sono organizzati in modo che possano muoversi in sicurezza a autonomia. LIS in questo senso può diventare uno spazio di appoggio per gli accessori da cucina e per appendere il grembiulino da cucina.

 

Adesso anch’io, come i giovani designer, mi aggirerò tra gli scaffali di Leroy Merlin alla ricerca d’ispirazione e degli strumenti giusti per realizzare piccole grande opere con le mie mani!

 BabyGreen4.png

 

Hai bisogno di un consiglio per realizzare il tuo oggetto di design? Fai una domanda sul FORUM.

Vuoi mostrare a tutti come l’hai personalizzato? Condividilo nell’area delle IDEE