annulla
Visualizzazione dei risultati per 
Cerca invece 
Intendevi dire: 
2 Luglio 2018

Come realizzare una cornice portafoto

salva

Una foto non scattata è un ricordo che non c’è.

E io amo circondarmi di ricordi, almeno tanto quanto amo fare fotografie... ma se devo essere onesta mi piace ancora di più stamparle, ebbene si!

Sarò preistorica ma alla cartella da sfogliare su uno schermo preferisco l’album dal vero, magari bello grosso, così ci stanno più foto,

e su quest’ultimo concetto ho pensato di realizzare un porta fotografie bello grosso e a più piani.

Ma andiamo per ordine: complice lo spostamento di un quadro importante mi sono ritrovata una parete del salotto libera... e sia mai che rimanga tale, quindi ho pensato di addobbarla con un maxi porta foto... hand-made ovviamente!

 

Indicazioni utili

Grado di difficoltà: facile

Tempo di esecuzione: 2 ore circa

Costo approssimativo: 20 euro circa

 

Occorrente

listello abete piallato

colore Burnt Umber Fleur

pennello piatto

spago in iuta

 chiodi

martello

forbici

mollette in legno

 

Step 1

Dopo aver deciso la dimensione della maxi cornice, ( io ho optato per un 100 x 60) il veloce blitz al taglio legno è stato necessario (almeno per i due lati corti)... ma tanto orami sono di casa!

Una veloce carteggiatina ai bordi e si può passare direttamente alla fase colore.

Ho scelto un colore marrone scuro (Burnt umber per la precisione) perché avendo in mente di esporre immagini colorate volevo una cornice neutra e profonda.

Ovviamente tra i 40 e più colori di acrilico disponibili troverete di sicuro anche il colore giusto per voi.

materiali.jpgmaterialistep 1.a.jpgstep 1

Step 2

Una volta asciugato il colore ho impostato la cornice semplicemente sovrapponendo i lati lunghi su quelli corti a formare un rettangolo. Ho poi afferrato martello e chiodi e mi sono divertita a fissare il tutto.. per sicurezza ho messo due chiodi per lato.

 

20180612_170955_resized (1).jpgstep 2

 

Step 3

Con altri chiodi, sempre con la capocchietta un po’ più grande del solito, ho stabilito sul lato corto dove far partire il primo, e i successivi due fili reggi mollette fissandoli con un doppio nodo e tagliando l’eccesso di spago. Dopodiché li ho tirati per tutta la lunghezza della cornice per rifissarli sul lato opposto.

 

20180612_171505.jpgstep 3

Step 4

Le mollette in legno grezzo e le fotografie scelte hanno fatto il resto, senza dimenticare il pezzo di spago da fissare sul retro della cornice che servirà ad appenderla.

Si insomma si è visto che con chiodi, legno e filo si può fare un po’di tutto.

20180612_174024.jpgla maxi cornice

Hai realizzato un progetto anche tu? Mostraci le tue creazioni e con i concorsi puoi vincere fino a 200€. Scopri i concorsi attivi in questo momento