annulla
Visualizzazione dei risultati per 
Cerca invece 
Intendevi dire: 
23 Maggio 2018

Bambini a Orticola: come far spuntare fiori dalla carta

salva

I bambini vedono con altri occhi, si sa.

Quello che per noi è un banale cappello per il Piccolo Principe è in realtà un boa che si è mangiato un elefante e quanto spesso non accade anche a noi che i nostri figli vedano cose che la nostra immaginazione non si sognerebbe nemmeno?

 

Per questo ho sempre pensato che stimolare e coinvolgere i bambini nelle attività più diverse fosse un’occasione straordinaria di arricchimento sia per loro sia per noi.
Così l’invito di partecipare con mia figlia Costanza a ben tre eventi in uno non poteva non renderci felici entrambe.

 laboratorio 3-2.JPG

 

In occasione di Orticola siamo state ospiti di Leroy Merlin a Palazzo Bagatti Valsecchi, uno di quei meravigliosi esempi di residenza privata trasformati in museo. Uno di quei luoghi che secondo Costanza e me sprigionano uno charme particolare, un po’ come se si avesse sempre la sensazione, visitandoli, di essere davvero in compagnia dei padroni di casa. Signori di gran gusto, vissuti 200 anni fa, ma un po’ bislacchi, tanto da volere una casa che somigliasse più ad un maniero quattrocentesco.
Corridoi pieni di armature (un po’ come in una casa degli spiriti, ma qui non siamo al Luna Park), stanze da bagno con animaletti di pietra, letti principeschi e tante altre curiosità ne fanno un luogo da visitare con i piccoli.

 

Noi siamo state ancor più fortunate perché il Palazzo ospita ora “Il museo dell’innocenza” dello scrittore e artista premio Nobel Orhan Pamuk. Tante teche di vetro che raccontano, attraverso foto e oggetti comuni un amore non comune. Una mostra struggente e malinconica per i grandi. Bizzarra e curiosa per i piccoli. Per entrambi davvero unica.

 

 

Il terzo evento, però, è quello che più li ha fatti felici. Perché ha permesso ai bambini di per dare corpo a idee e oggetti nuovi costruendoli con le loro mani.
Bisogna essere un po’ maghi per far uscire un bel mazzo di garofani da un po’ di carta crespa e qualche cannuccia!
Perché proprio garofani? Perché a legare la mostra alla casa che la ospita, nel terrazzo del palazzo c’era un albero davvero magico, creato dalla designer turca Zeyner Mesutoglu grazie al contributo di Leroy Merlin, pieno di ampolle da cui uscivano tanti garofani verdi e di tanti occhietti di vetro blu (il famoso “Occhio di Allah”, l’amuleto contro il “Malocchio” tipico della Turchia).

Di che risvegliare la creatività di qualsiasi bambino!

 albero 2-2.JPG

 

Il risultato lo vedete nelle foto ed è facilissimo realizzarlo con i vostri piccoli.

Vi serviranno

-      Della carta crespa di uno o più colori

-      Qualche cannuccia pieghevole

-      Dello scotch

-      Della colla in stick

-      Della rafia verde

-      Un vasetto

Ed eventualmente

-      Qualche bottone

-      Delle foglioline di cartoncino (potete ritagliarle voi stessi)

-      Qualche coccinella di legno

 

Ecco come procedere:

Ritagliate dalla carta crespa tre rettangoli di ca 10 x 20 cm.
Sovrapponeteli e quindi ripiegate il lato corto a fisarmonica fino ad utilizzare tutta la carta.
Piegate in due la striscia ottenuta e poi incollatene la parte centrale per 1 cm circa con la colla in stick. Premete bene per fare aderire le parti.
A questo punto fissate questa parte incollata alla cannuccia con un giro di scotch.
Poi aprite delicatamente i singoli fogli e ripiegateli come volete in modo da farne i petali del vostro fiore.

Ora potete fissare con dello scotch alla cannuccia un’estremità della rafia, stendere della colla lungo la cannuccia e arrotolarvi intorno la rafia, così da coprire tutto il gambo del vostro fiore.

Incollate poi le foglioline e, se volete, un bottone al centro del fiore.

Stropicciate della carta crespa marrone o verde e usatela per riempire il vaso, come fosse terra, quindi infilateci i vostri fiori.

Ora completare l’opera appiccicando tante coccinelle portafortuna.

 

 

laboratorio 1-2.JPG

 

laboratorio 4.JPG

 

Costruire con le mani di grandi e piccini sembra poco, ma è invece un grandissimo regalo!

 

PS: se desiderate visitare il Museo Bagatti Valsecchi, come membri della Community approfittate dello sconto che trovate qui.

Hai realizzato un progetto anche tu? Mostraci le tue creazioni e con i concorsi puoi vincere fino a 200€. Scopri i concorsi attivi in questo momento