annulla
Visualizzazione dei risultati per 
Cerca invece 
Intendevi dire: 
2 Febbraio 2017

Se puoi pensarlo, puoi stamparlo…

salva

Ho sempre invidiato gli artisti, sopratutto gli scultori, per la loro capacità di immaginare oggetti, opere e figure complesse. Poi sono arrivate le stampanti 3D e con loro un “movimento” i Makers, figure mitologiche metà artisti, metà nerd! Non potevo quindi non cogliere l’occasione di vedere di cosa è capace un Makers e sopratutto cosa si può realizzare con una stampate 3D.

 

L’occasione mi viene data dal nuovo Leroy Merlin Torino Giulio Cesare. Infatti tra i suoi corsi - utlilissimi per i lavori di casa, bricolage - spuntano vere e proprie occasioni di “sperimentazione”. Arrivo nello Spazio del Fare, puntuale e la vedo già in funzione, la stampante 3D della Dremel. Silenziosissima, va avanti e indietro, in modo quasi ipnotico. Diciamoci la verità cercare di capire cosa sta stampando, un po’ ti cattura la curiosità!

 

Unknown.jpeg

 

Insieme a lei due ragazzi giovani, Giulia e Luca, di How Concept Store. Due “makers”, “un po’ designer” un po’ maghi, un po’ insegnanti. Sarò sincero qualche notizia su internet l’avevo già raccolta, ma vederla messa in pratica è di certo un’altra cosa. Come me altri curiosi e futuri maker!

 

Il corso inizia con una breve descrizione del funzionamento: dalla creazione dell’oggetto alla sua modellazione, dalla scelta del materiale del filamento alla “risoluzione” della stampa, dall’esportazione nel formato corretto alla configurazione del modello prima dell' “ok si stampa”. Sembra più difficile dirlo che farlo.

 

 

Unknown-4.jpeg

 

Luca ci mostra passo passo le azioni che dobbiamo fare per prepararci alla modellazione, funzioni di base certo, ma già utili per stampare il nostro primo modello. Esistono, infatti software gratuiti per neofiti del 3D come me, che con pochi click e qualche accortezza, ti guidano alla modellazione del tuo primo progetto.

 

Unknown-1.jpeg

 

Modellare correttamente pensando alla stampante, è la parte più importante del processo, perchè puoi ottenere un ottimo risultato o fare un grande paciocco!

 

Dopo qualche minuto… ecco l’invio.. La stampante inizia a muoversi, c’è qualcosa di emozionante nel vedere che dal tuo dito indice sul computer, si arriva alla stampa di un oggetto tridimensionale.

 

Come tutte le cose belle hanno bisogno del giusto tempo, mentre la stampate lavora Luca e Giulia ci raccontano delle infinite possibilità delle stampanti 3D.

 

Esisono infatti community online dove poter scaricare facilmente e gratuitamente ogni tipo di oggetto, da ranocchie ornamentali a porta smartphone, da utensilerie a oggetti di arredo e design. C’è addirittura qualcuno che ha progettato stampanti che “stampano case” o  che “ decorano dolci”. WOW!!!

 

Unknown-5.jpeg

  

Il corso finisce e mi porto a casa il mio primo oggetto stampato in 3D. Certo la stampante non mi ha trasformato in uno scultore, poco male, ma sono certo che mi divertirò comunque tantissimo con la Dremel.

 

Unknown-6.jpeg

 

 In fondo se puoi pensarlo, puoi stamparlo!!! 

 

Schermata 2017-02-02 alle 15.12.01.png